logo san paolo
lunedì 18 marzo 2019
 

Il Papa: "Nessuno arriva alla vita eterna senza portare la propria croce"

angelus

Commentando il Vangelo di Luca che racconta l'evento della Trasfigurazione di Gesù, Francesco ha ricordato l'importanza della preghiera nel periodo della Quaresima. E ha rivolto il suo pensiero alle vittime dell'attentato alle moschee in Nuova Zelanda, chiedendo ai fedeli un momento di raccoglimento in silenzio per i fratelli musulmani.

Commenta
0
 
I vostri commenti

    L'articolo non ha ancora alcun commento

     
    Evento

    Il film d'animazione tratto dal libro di Sepùlveda ha appena compiuto venti anni, e sarà nelle sale dal 21 al 24 marzo. Un inno alla salvaguardia del pianeta e all'accoglienza del diverso, amato da generazioni di bambini  

    giustizia

    Molti commenti sulle due sentenze sono fuorviati da poche frasi (infelici) riportate senza il contesto delle decisioni che infatti condannano, partendo dal massimo della pena.

    reportage

    Viaggio nel subcontinente sudamericano a un anno dall'esecuzione dell'attivista politica. Un Paese in cui i militari occupano i principali posti di potere, in profonda depressione economica, attraversato da forti contrasti sociali. Ogni anno si verificano oltre 60 mila omicidi.

    Westminster ha scelto di non decidere. Ma intanto il futuro di 700 mila italiani è a rischio

    L'assurda condanna

    Così la scrittrice, una carriera in Rai, reagisce ai 38 anni di carcere e 148 frustate inflitti a Nasrin Sotoudeh, l'avvocata per i diritti umani condannata dalla corte di Teheran. «Non possiamo voltarci dall’altra parte» dice la Ferrario che l’ha conosciuta di persona qualche anno fa e ce la racconta.

    Pubblicità

     

    Il caso shock

    E' in ballo il futuro del giovanissimo padre e del neonato. «Sono sicura che l’équipe di professionisti, avvocati, psicologi, e gli adulti di riferimento» commenta la psicologa Pamela Pace, «troveranno la via più adeguata per tutti»

    L'addio

    È una lettera commossa quella di un amico storico, meteorologo di Geo (Rai), all’alpinista Daniele Nardi, scomparso sul Nanga Parbat, nel nord del Pakistan durante una scalata sabato scorso. «Ora mi aspetta una scalata difficile, perché stavolta all'altro capo della corda non ci sei tu, a fare sicurezza e tenere l'ancoraggio». «Da lassù dove sei non perderci di vista».

    È una riflessione sul peccato più denunciato da Gesù nei Vangeli quella offerta da padre Raniero, predicatore della Casa...

    La crisi nel Paese sud americano ha raggiunto proporzioni inimmaginabili. «Con il salario mensile si comprano solo 12 uova....

    Escort o schiave?

    Sollievo per la decisione della Corte Costituzionale che con grande buon senso, di elevata dirittura morale e di profonda fondatezza giuridica ha respinto l'ipotesi che in fondo fare la escort “sia una professione come un’altra”. Comprando l’uso del corpo di una persona,  anche consenziente, la si riduce comunque in schiavitù e si tradisce la tutela della dignità umana

    I libri più venduti

     
    Le iniziative di Famiglia Cristiana
     
    Multimedia
    A colloquio con il padre
    Calendario
    Liturgia del giorno

    Dn 9,4b-10; Sal 78; Lc 6,36-38
       

    Questo grande vescovo nacque verso il 313 a Gerusalemme, di cui conosceva i luoghi santi soggiacenti ai monumenti pagani del Campidoglio romano prima delle restaurazioni costantiniane. Avendo ricevuto un’educazione cristiana, fu ordinato sacerdote da san Massimo verso il 345 e si dedicò preparare i catecumeni al battesimo. Sono famose le sue 24 Catechesi che lo hanno reso celebre e che conosciamo perché ci furono conservate grazie agli appunti di uno stenografo che le ascoltava: ancora oggi molto studiate, esse forniscono preziose informazioni sul catecumenato e sulla liturgia nella Gerusalemme del IV secolo. E proprio l’alto profilo teologico delle stesse indurranno nel 1882 papa Leone XIII a proclamare dottore della Chiesa lo stesso Cirillo, il cui insegnamento è stato richiamato anche nel concilio Vaticano II in due costituzioni dogmatiche - la Lumen gentium sulla Chiesa e la Dei Verbum sulla divina rivelazione - nonché nel decreto Ad gentes sull’attività missionaria della Chiesa nel mondo contemporaneo. Divenuto vescovo di Gerusalemme nel 350, fu riconosciuto in questa sede con un primato di onore sugli altri vescovi dal concilio di Nicea, ma ebbe poi a subire le accuse di Acacio di Cesarea, suo metropolita e ariano accanito, che riuscì per ben due volte a farlo condannare e ad esiliarlo dalla sua Chiesa con l’accusa di aver dilapidato i beni della città santa; in realtà il santo vescovo, in un tempo di estrema miseria, aveva semplicemente venduto, per soccorrere i poveri, vasi e ornamenti della sua diocesi. Cirillo poté tornare nella sua sede solo nel 378 e prese poi parte, nel 381, al primo concilio di Costantinopoli, che riconobbe la legittimità del suo episcopato, e sottoscrisse la condanna dei semi-ariani e dei macedoniani, negatori del carattere divino di Cristo e dello Spirito Santo. Morì nella città santa dopo 38 anni di episcopato, di cui 16 trascorsi in esilio, il 18 marzo del 387.

       

    Neis, scopria la nuova ed elegante enciclopedia illustrata dei santi
     
    Il vangelo della famiglia
    Rito Romano / Rito Ambrosiano
    Famiglia Cristiana in edicola
     
    Le iniziative San Paolo
     
    I blog selezionati
    Luca, l’evangelista delle donne
    Gianfranco Ravasi

    Le donne discepole

    I lettori che seguono con continuità il nostro viaggio testuale...

    Rito romano
    Fabio Rosini

    II Domenica di Quaresima (Anno C) - 17 Marzo 2019

    Come contemplare la bellezza di Dio Gesù prese con sé Pietro, Giovanni...

    Rito ambrosiano
    Don Luigi Galli

    Domenica 17 marzo - II di Quaresima

    Lettura del Vangelo secondo Giovanni (4,5-42) In quel tempo. Il Signore Gesù...

     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
     
    Edicola San Paolo