logo san paolo
lunedì 18 marzo 2019
 
Eventi
 

A Roma musica in metropolitana per ricordare gli artisti vittime della Shoah

15/10/2015  Sabato 17 ottobre in tre stazioni della linea C (Teano, Malatesta e Pigneto) concerti, danza e letture con brani di compositori deportati nel lager.

Gabriele Bonolis dirigerà il concerto alla stazione Malatesta della linea C
Gabriele Bonolis dirigerà il concerto alla stazione Malatesta della linea C

Portare la musica nei luoghi della vita quotidiana delle persone, facendo memoria di uno degli eventi più tragici della storia del Novecento: la deportazione e lo sterminio degli ebrei. E' questo il senso di “Non abbiamo pianto”, un concerto itinerante nella metropolitana di Roma per ricordare gli artisti vittime della Shoah. L'evento si svolge il 17 ottobre, una data non casuale. Infatti il 17 ottobre 1944 1,390 artisti ebrei cechi, austriaci e moldavi furono uccisi nelle camere a gas di Auschwitz-Birkenau dopo aver vissuto quattro anni nel ghetto di Terezin. Il 16 ottobre 1943, invece, furono catturati a Roma 1.022 cittadini ebrei, poi deportati a Birkenau (i sopravvissuti furono solo 16).

Organizzata dall'associazione She Lives insieme al Teatro dell'Opera di Roma, il Comune di Roma, l'Atac, Radio3, la Comunità ebraica romana. Errebian e l'Ambasciata di Norvegia, la manifestazione prevede l'esecuzione di musiche dei compositori morti nel lager, alternate a composizioni di Lasse Thoresen, il maggiore compositore scandinavo vivente, che sarà presente ai concerti.

E' un occasione per riparare un profondissimo atto di ingiustizia, perché nel lager furono distrutte due intere generazioni di artisti che sarebbero diventati tra i geni più brillanti del Novecento”, dice Guido Barbieri, uno dei fondatori dell'associazione She Lives.

Il primo concerto comincerà alle 19.09 (un minuto dopo la fine dello Shabbat) nella stazione della metro C di Teano, accompagnato da una esibizione della danzatrice Francesca La Cava e da una lettura di Nicola Muschitello. Alle 19.45 nella stazione Malatesta gli archi dell'orchestra del Teatro dell'Opera di Roma eseguiranno brani di Pavel Haas e di Tohresen. Seguiranno letture di Muschitello e di Giorgio Barberio Corsetti. Conclusione alle 21 alla stazione Pigneto con letture e il violino di Stefano Minore.

Il pubblico potrà seguire i concerti nelle stazioni della metropolitana e poi spostandosi sui treni. Il costo per seguire l'intera manifestazione sarà quello di due biglietti della metro: 3 euro. Il concerto delle 19,45 alla Stazione Malatesta della linea C sarà trasmesso in diretta da Radio3.

 

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo