logo san paolo
mercoledì 17 luglio 2019
 
 

Asti, l’Albergo Etico è molto speciale

18/06/2016  È un hotel molto particolare, nel quale si impara a non temere le diversità e a trasformare i limiti in occasioni. È una giovane e ambiziosa realtà imprenditoriale nella quale ragazzi con disabilità intellettiva e persone normodotate lavorano insieme, per offrire ai clienti un servizio di elevata qualità. Proprio in questi giorni l'albergo festeggia il suo primo anno di attività con una serie di iniziative ad Asti, Torino, Milano e Genova.

 

Il progetto ha alle spalle un lungo cammino di preparazione. Tutto è incominciato dieci anni fa, quando al ristorante Tacabanda di Asti è arrivato come stagista Niccolò, un ragazzo con sindrome di Down che allora aveva 16 anni e frequentava l'istituto alberghiero. «Era motivato, si impegnava molto», racconta Antonio De Benedetto, ristoratore, presidente dell'associazione Albergo Etico. In quel periodo di formazione Niccolò ha incontrato la fiducia dei titolari e ha iniziato a svolgere mansioni con responsabilità crescente. Dopo di lui sono arrivati altri ragazzi disabili e anche la rete degli esercenti coinvolti si è ampliata. Da queste prime esperienze positive è scaturita la scintilla.

Oggi l'Albergo Etico, 21 camere e un ristorante che valorizza l'enogastronomia locale, è una realtà ben avviata, anche dal punto di vista economico, tanto che si sta già lavorando per replicarla in altri luoghi d'Italia: strutture gemelle potrebbero presto nascere in Liguria e in Lombardia. È una vera azienda, capace di confrontarsi con i parametri di mercato, ma è anche una filosofia di vita.

«Ispirandoci al metodo Montessori, in base al quale ogni scuola per bambini dovrebbe essere progettata a misura di bambino, abbiamo disegnato una struttura adeguata alle esigenze dei nostri lavoratori», prosegue il presidente dell'associazione. «Il modello è quello della casa. E d'altra parte un albergo non è altro che questo: una casa su scala industriale».

Accanto all'hotel è nata l'Accademia dell'Indipendenza. In un edificio residenziale i ragazzi trascorrono il periodo della formazione vivendo insieme. Lì imparano l'autonomia, a cominciare dai gesti quotidiani. È una palestra di vita, anche per le famiglie, che progressivamente riescono a superare paure e apprensioni.

Dall'inizio del progetto sono una cinquantina i giovani con disabilità intellettiva coinvolti, provenienti da tutta Italia. Attualmente venti di loro sono impiegati nella struttura come aiuto di cucina, aiuto di sala, aiuto di reception e aiuto alle camere. «Da loro pretendiamo molto». Proprio così: «Pretendiamo». Di primo acchito può sembrare un'espressione forte, ma in realtà è solo il segno di un grande valore attribuito alla persona e alle sue potenzialità. 

E i clienti come reagiscono? Riescono ad andare oltre gli stereotipi e le diffidenze? «Se mangiano e dormono bene, tutto il resto viene da sé», risponde De Benedetto. È proprio questa la chiave di volta: «Puntiamo sull'eccellenza. Affidiamo ai ragazzi ruoli di qualità e offriamo loro gli strumenti per dare il meglio. La gente se ne accorge». Non solo: «In un mondo di persone che si tengono a distanza, nell'incontro con i ragazzi riscopriamo la gioia di un abbraccio».

Il sogno di una simile struttura è divenuto realtà grazie a sponsor privati e all'impegno concreto di tanti. Va senz'altro citato Alex Toselli, presidente della cooperativa sociale che rappresenta il braccio operativo dell'associazione. A proposito, tra i soci fondatori e nel consiglio di amministrazione ci sono alcuni ragazzi down. È un coinvolgimento che non ha precedenti e che dà la misura di quanto queste persone siano valorizzate e prese sul serio. Prezioso, inoltre, l'intervento della scuola alberghiera Colline Astigiane, divenuta partner del progetto per l'ambito formativo.

Per festeggiare il primo anno dell'Albergo Etico sono in programma vari appuntamenti. Oggi, sabato 18 giugno (pomeriggio e sera), la sede astigiana di corso Galileo Ferraris apre all'incontro con i cittadini. Nella stessa giornata (ore 12 - 14) a Torino (presso la caffetteria Spazio7 della Fondazione Sandretto Re Rebaudengo) si tengono un incontro e una piccola esposizione fotografica. Infine per domenica 19 sono previsti momenti di festa e giochi all'aperto a Genova.

Maggiori informazioni sul sito www.albergoetico.it   

I vostri commenti
1
scrivi

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    CREDERE
    € 78,00 € 52,80 - 32%
    FELTRO CREATIVO
    € 22,00 € 0,00 - 18%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%