logo san paolo
mercoledì 19 settembre 2018
 
Il teologo risponde
 

Cosa fare con film e programmi tv a sfondo sessuale?

03/03/2018 

ALBERTA - Sono una studentessa di 20 anni, appassionata di cinema, ma dopo la mia conversione temo di vedere film perché ci sono spesso scene a sfondo sessuale. Come comportarmi?

L’uomo è l’unico essere che ha il potere di costruire sé stesso consapevolmente e liberamente. Come? Valutando le sue azioni e decidendo quali scegliere e quali rifiutare. Non è facile, perché spesso non sappiamo cos’è bene o male e come comportarci di conseguenza. Un grande aiuto lo troviamo nei comandamenti che ci dicono cosa fare e cosa evitare. Per il resto dobbiamo ragionare o chiedere consiglio quando da soli non riusciamo ad arrivare a un giudizio certo. Se un film o una serie tv sono un’incognita, perché non sappiamo cosa contengono, possiamo aiutarci con i diversi libri in commercio che li presentano. Però resta il principio che è la persona stessa che deve allenarsi con la virtù della prudenza a prendere una decisione quando si trova di fronte al male, anche a quello che in vario modo entra silenziosamente nelle nostre case.

Neis, scopria la nuova ed elegante enciclopedia illustrata dei santi

I vostri commenti
8
scrivi

Stai visualizzando  dei 8 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo