logo san paolo
sabato 25 maggio 2019
 
 

Ma perché c'è già chi pensa a disfarsi di Francesco?

31/10/2017  C’è chi pensa già alla successione. Ma abbiamo appena cominciato ad assaporare i frutti di questo straordinario pontificato

Mi ha preso il magone quando, la settimana scorsa, aprendo un settimanale ho letto uno dei tanti titoli: “E dopo Francesco? Ecco i tre candidati”. Con sottotitolo: “In Vaticano già si pensa alla successione”. Che ci sia qualcuno che già pensa alla fine di questo papato credo faccia male a tutti e, penso, soprattutto al giornalista, dalla pensata idiota e antipaticamente anticipatoria.

Abbiamo appena cominciato ad assaporare, giorno dopo giorno, questo miracolo e questo regalo che ci ha fatto il Padreterno, in un momento così delicato per il mondo e per la Chiesa, e già gli uccellacci del malaugurio svolazzano, pesanti e sinistri, tra le pagine della stampa.

Mi rifiuto di pensare e di presagire sui Papi di domani, quali saranno i più o meno degni di salire “sul trono”. È mai possibile che la nostra vita quotidiana non possa godere delle poche gioie che ha già e abbia voglia di imbrattarle?

Ci sono certi difetti nella cultura della comunicazione così strampalati da obbligarci (anch’io purtroppo faccio parte di questo mondo) a disprezzarla e a evitarla, con tristezza. A noi lettori pare, non sempre con ragione, che ogni piccolo segno negativo possa ingigantire in un attimo e ogni segno positivo invece venga, con altrettanta esagerazione, male interpretato e sottovalutato.

Vale sempre l’idea che le disgrazie portano più utenti, più acquirenti e quindi più “soldi”? Per fortuna anche dentro questi mezzi crescono palesi contraddizioni che ci permettono di non perdere totalmente la speranza e l’ottimismo.

Infatti lo stesso editore che lanciava questo lugubre titolo, il medesimo giorno riportava la recensione di Eugenio Scalfari a un libro di monsignor Vincenzo Paglia, e finiva così: «Aggiungo da parte mia: per i non credenti è un incontro con i valori laici della libertà, dell’eguaglianza e della fraternità».

Godiamoceli i valori che nessun’altro Pontefice ci ha fatto assaporare, senza perdere tempo a manipolare “pendolini” stregati. E, anche se valgo meno di certi personaggi, permettetemi di augurare lunga vita a questo Francesco capace, come pochi altri, di farci intuire un cristianesimo diverso e una gerarchia commisurata sul “servizio” e non sul potere.

Foto Reuters

I vostri commenti
7
scrivi

Stai visualizzando  dei 7 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    CREDERE
    € 78,00 € 52,80 - 32%
    FELTRO CREATIVO
    € 22,00 € 0,00 - 18%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%