logo san paolo
sabato 15 dicembre 2018
 
Lutto nel mondo dello spettacolo
 

È morto Paolo Ferrari, icona della Tv e del teatro

06/05/2018  Paolo Ferrari, il grande attore di cinema, televisione, ma soprattutto di teatro, è morto a Roma a 89 anni. È stato anche un famoso doppiatore. Aveva lavorato, tra gli altri, con registi come Blasetti, Petri, Zeffirelli. Era malato da tempo

Paolo Ferrari era nato a Bruxelles il 26 febbraio del 1929. La sua carriera era iniziata da piccolissimo, a soli 9 anni, alla radio Eiar con un programma in cui interpretava il balilla Paolo. Poco dopo aveva debuttato nel film di Alessandro Blasetti, “Ettore Fieramosca”. Dopo la pausa della guerra aveva subito ripreso a fare l’attore, sia in radio che in televisione, della quale è diventato nel tempo un’icona.


Al cinema ha interpretato una quarantina di film, con Corbucci, Festa Campanile, Malasomma, Petri, Steno, Veronesi, Zeffirelli. Dagli anni ‘40 è divenuto la voce di David Niven (per la prima volta in Scala al paradiso del 1948), Franco Citti in Accattone di Pier Paolo Pasolini e quella di Jean-Louis Trintignant nel Sorpasso di Dino Risi. Negli anni ‘70 doppia Humphrey Bogart in Agguato ai tropici, Il mistero del falco, Il grande sonno, ed è James Bond (di Roger Moore) in Gold, Tomás Milián in Dove vai tutta nuda?, Richard Burton in La quinta offensiva, e ancora Clive Francis in Arancia meccanica e Dean Martin in 10.000 camere da letto.

Paolo Ferrari nei panni del marchese Giuseppe Obrofari, il personaggio interpretato nella serie televisiva Orgoglio. Accanto a lui Gianna Paola Scaffidi e Cristiana Capotondi.
Paolo Ferrari nei panni del marchese Giuseppe Obrofari, il personaggio interpretato nella serie televisiva Orgoglio. Accanto a lui Gianna Paola Scaffidi e Cristiana Capotondi.

Nel 1960 presenta anche il Festival di Sanremo con Enza Sampò. È negli anni ’60 che diventa un volto noto televisivo, complice anche la pubblicità televisiva di un noto detersivo. In Tv è una presenza ormai costante: All’inizio degli anni ’70 partecipa alla serie di telefilm di Nero Wolfe, al fianco di Tino Buazzelli. Paolo Ferrari, negli ultimi anni, è stato uno dei protagonisti della fiction Orgoglio, in cui interpreta uno dei personaggi principali; di Incantesimo (9 e 10); e del serial Tv di Rai 2 Disokkupati (nel 1997).

Nel 2006 ha vinto il Premio Gassman alla carriera.

Da tempo Ferrari si era ammalato. Era ricoverato nell'ospedale di Monterotondo, assistito dalla moglie e dai figli.

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo