logo san paolo
mercoledì 21 novembre 2018
 
 

Fisco, abbiamo gli agenti migliori d’Europa

25/03/2011  Lo rivela uno studio della Cgia di Mestre che analizza cinque anni di attività

Evadere le tasse forse non è poi così semplice in Italia. Secondo una recente elaborazione della Cgia di Mestre, infatti, la nostra sarebbe amministrazione finanziaria è la più efficiente d’Europa. Il periodo preso in considerazione va dal 2005 al 2009 e i tre indicatori considerati sono: i costi amministrativi legati al funzionamento della macchina fiscale; i costi per il recupero dell’evasione; i costi dell’amministrazione finanziaria in rapporto al Pil. E in tutti e tre i casi, sottolineano dalla Cgia, «la nostra macchina fiscale risulta essere tra le migliori d’Europa».

Quanto a costi amministrativi, l’Italia ha registrato la maggiore contrazione nel periodo considerato (-31,9 per cento), seguita da Portogallo (-11,8 per cento) e Paesi Bassi (-2 per cento). In valore assoluto, «nel 2009 la nostra amministrazione finanziaria ci è costata 3,1 miliardi di euro e in cinque anni il costo complessivo è sceso di 1,45 miliardi».

Medaglia d’argento. Ci posizioniamo al secondo posto, invece, se ci prende come riferimento i costi di esazione. Meglio di noi, infatti, ha fatto solo l’Olanda, dove i costi legati al recupero dell’evasione ogni 100 euro incassati sono scesi di 24 centesimi; in Italia, invece, la contrazione è stata di 16 centesimi.

Fisco e Pil. L’ultimo indicatore considerato dalla Cgia di Mestre, invece, ha permesso di conoscere il costo della macchina fiscale in rapporto al prodotto interno lordo. Anche in questo caso, il risultato è più che lusinghiero per i nostro 007 del Fisco: la nostra amministrazione finanziaria risulta essere la più contenta d’Europa, con lo 0,205 per cento del Pil e con una contrazione nel periodo considerato dello 0,067 per cento (la maggiore del Continente).

L’analisi. Secondo il segretario della Cgia di Mestre, Giuseppe Bortolussi, però, «urge un intervento che alleggerisca il carico fiscale e semplifichi il quadro legislativo, sia per agevolare il lavoro dei contribuenti, sia per favorire l’attività di chi deve far rispettare la legge».

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo