logo san paolo
sabato 15 dicembre 2018
 
dossier
 

Francesco in Asia: i giovani e i martiri

13/08/2014  Il primo viaggio in Asia di papa Bergoglio avrà il momento centrale nell'incontro con i giovani nel santuario di Solmoe. Il 16 agosto 124 martiri saranno proclamati beati.

Si scaldano i motori sulla pista di Fiumicino. Tra qualche ora, alle 16 in punto, l'aereo papale partirà per Seoul. «Vi ringrazio fin da ora per la vostra accoglienza e vi invito a pregare con me affinchè questo viaggio apostolico porti buoni frutti per la Chiesa e per la società coreana», aveva detto pochi giorni fa papa Francesco in un video messaggio rivolto ai giovani coreani. Punto centrale del suo viaggio, il primo in Asia di Bergoglio, sarà proprio l'incontro con la gioventù asiatica che si riunirà, per il suo sesto incontro, nel santuario di Solmoe.

Con il motto "Gioventù dell'Asia, alzati! La gloria dei martiri brilla sopra di te", il Papa si rivolgerà ai milioni di fedeli che lo raggiungeranno in Corea portando loro la testimonianza di Paul Yun Ji-chung e dei 123 martiri che il 16 agosto saranno proclamati beati.

Il Papa, che arriverà a Seoul alle 10.30 (le 3.30 ore italiane), si recherà subito nella Blue house per la visita di cortesia al presidente della Repubblica coreana. Nel pomeriggio, alle 16.30 (9.30 ore italiane), il Papa terròà il suo primo discorso alle autorità. Subito dopo, nella sede della Conferenza episcopale coreana, inocntrerà i vescovi del paese.

Il 15 agosto la messa a Daejeon e, nel pomeriggio l'incontro con i giovani dell'Asia. Il 16 il trasferimento al santuario dei martiri di Seo So mun e la prevista beatificazione.
Nel pomeriggio la visita a un centro per disabili (in Corea vi sono 513 case per disabili, anziani e invalidi gestiti da enti ecclesiastici). Il Papa incontrerà anche le altre comunità religiose in Corea e i leader dell'apostolato laico (i missionari laici in Corea sono 123).

Il 17 agosto è prevista alle 16.30 nel castello di Haemi  la messa conclusiva della sesta giornata della gioventù asiatica.

Il 18, agosto, infine, prima della partenza, il Papa inconterà i leader religiosi e, alle 9.45 (2.45 ora italiana), celebrerà una Messa per la pace e la riconciliazione nella cattedrale di Myeong-dong, a Seoul.

Multimedia
In Corea tra smartphone e folla in festa
Correlati
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo