logo san paolo
venerdì 24 marzo 2017
 
IMMIGRATI
 

Galantino: «No ai Cie se rimangono prigioni camuffate»

11/01/2017  Un “no condizionato” rispetto alla riapertura dei Cie (Centri di identificazione ed espulsione): presentando la Giornata mondiale del migrante (domenica 15 gennaio) lo ha detto il Segretario generale della Conferenza episcopale italiana “se queste strutture dovessero continuare a essere di fatto luoghi di trattenimento e di reclusione".

Il "no" è  "condizionato”, ma non per questo meno vigoroso. Presentando la Giornata mondiale del migrante e del rifugiato, che quest'anno si celebra domenica 15 gennaio, il Segretario generale della Conferenza episcopale italiana monsignor Nunzio Galantino s'è detto contrario alla riapertura dei Cie (Centri di identificazione ed espulsione) “se questi dovessero continuare a essere di fatto luoghi di trattenimento e di reclusione che, anche se con pochi numeri di persone, senza tutele fondamentali, rischiano di alimentare fenomeni di radicalizzazione, e dove finiscono oggi, nella maggior parte dei casi, irregolari dopo retate, come le donne prostituite, i migranti più indifesi e meno tutelati”.

In questo caso, ha precisato monsignor Galantino, “non possiamo non condividere il ‘no’ affermato dalle realtà del mondo ecclesiale (Migrantes, Caritas, Centro Astalli) e della solidarietà sociale (Cnca), oltre che da giuristi (Asgi) impegnati da anni nella tutela e la promozione dei migranti”. A onor del vero, monsignor Galantino ha lasciato comunque intravvedere uno spiraglio,vista “l’assicurazione del presidente del Consiglio e del ministro dell’Interno sulla diversa natura dei Cie, anche se non ancora precisata", e - anche - a fronte "dell'articolata posizione espressa dai sindaci italiani e della decisa richiesta del capo della Polizia”. In ogni caso il Segretario generale della Cei ha detto di dubitare del fatto che "tali Centri risultino essere realisticamente necessari nel caso di chi - irregolare - ha commesso un reato, per il quale dal carcere stesso o attraverso misure cautelari, seppur eccezionali, previste dalla legge, potrebbe venire poi direttamente espulso”.

Speciale Giubileo della Misericordia
I vostri commenti
20
scrivi

Stai visualizzando  dei 20 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Edicola San Paolo