logo san paolo
lunedì 22 luglio 2019
 
AMBIENTE
 

Greta e i suoi fratelli, il Sessantotto dei giovani per salvare la Terra

15/03/2019  Milioni di giovani sono scesi in piazza in almeno 2052 città sparse in 123 Paesi. L'ultima grande mobilitazione di massa fu nel 2003, contro la guerra in Irak. Ma per molti - vista l'età dei manifestanti - l'onda verde riporta ancor più indietro, a 50 anni fa e oltre...

Chissà se il New York Times rispolvererà quel titolo:«Seconda potenza mondiale». Lo usò 16 anni fa per commentare vie, piazze, porti pieni e colorati. Era  il 22 febbraio 2003. Contro la guerra che gli Stati Uniti d'America stavano per scatenare in Irak, si mobilitarono 110 milioni di persone in 603 città sparse in tutto il pianeta (3 milioni solo a Roma). Le cose andarono come sappiamo.La prima potenza d'allora, gli Stati Uniti d'America, sono anche rimasta l'unica.

Posto che la storia non si ripresenta mai uguale a se stessa, ora in qualche modo si replica. Quanto è  accaduto venerdì 15 marzo in almeno 2052 città di 123 diversi Paesi ha rievocato quella e altre mobilitazioni di massa, ha svegliato emozioni profonde, ha attivato energie, ha indicato mete. Ci voleva lo sguardo terso di una sedicenne (la svedese Greta Thunberg, già opportunamente candidata al Nobel per la pace)  per squarciare inerzie e omertà gridando al mondo che o s'interviene adesso o diventa troppo tardi, che l'inquinamento uccide, che la desertificazione genera flussi migratori. 

C'è chi - vista l'età dei manifestanti: studenti e giovani, soprattutto -  ha parlato di un nuovo possibile Sessantotto. La Casa Bianca, sempre lei, rimane ostinatamente di sfondo: al posto di Lyndon Johnson e Richard Nixon, ecco Donald Trump che ha fatto uscire gli Usa dagli accordi di Pairigi sul clima. Cambiano università (non più California, non più Berkeley) nè, tra i punti di riferimento, ci sono filosofi tipo Jean-Paul Sartre e Herbert Marcuse. Soprattutto, oggi, niente Marx, le cui tragiche, sanguinarie e liberticide applicazioni sono state finalmente lasciate alle spalle. Si guarda semmai a papa Francesco, il primo e più convincente a parlare di "ecologia integrale", come prova la Laudato si' . Perché natura e umanità sono intrecciati insieme. Perché ecologia e giustizia sono due facce della stessa medaglia.  La «Seconda potenza mondiale» scesa in piazza il 15 marzo ha dimostrato di saperlo di più e meglio di tanti editorialisti, sociologi e politici.  

Multimedia
"Sing for the climate": la canzone che chiede di pensare all'ambiente
Correlati
"Sing for the climate": la canzone che chiede di pensare all'ambiente
Correlati
Napoli in piazza per il pianeta. E arriva l'elogio di De Magistris
Correlati
I vostri commenti
5
scrivi

Stai visualizzando  dei 5 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    CREDERE
    € 78,00 € 52,80 - 32%
    FELTRO CREATIVO
    € 22,00 € 0,00 - 18%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%