logo san paolo
giovedì 17 ottobre 2019
 
L'udienza
 

Solo il no al diavolo che divide può farci dire di sì a Dio

02/05/2018  La catechesi di papa Francesco sul battesimo ricorda che bisogna scegliere tra bene e male. E alla fine Bergoglio benedice un autobus in partenza per una raccolta fondi per la Siria

Dopo l’udienza papa Francesco ha voluto benedire uno speciale autobus, “l’Ambasciata mobile della Caritas Giovani” giunto dalla Polonia e pronto per un tour di raccolta fondi e sensibilizzazione a vantaggio delle «vittime delle persecuzioni in Siria. Il segno spirituale del progetto Bus Young Caritas sarà  la peregrinazione dell'Immagine della Madonna di Aleppo. Durante le funzioni del mese di maggio», ha esortato Francesco, «affidate a Maria, Regina di Polonia, la vita della Chiesa, la vostra Patria e le vostre famiglie. Pregate per la pace nel mondo, e in modo particolare nel Medio Oriente».

Prima, nel corso della catechesi dedicata al battesimo, Bergoglio aveva spiegato il senso del sacramento e il dovere di scegliere tra il bene e il male. «C'è gente», ha detto Francesco, «che non si sa bene il profilo che ha e sempre se la cava, della quale diciamo: “Va bene con Dio e col diavolo”. Ma questo non va bene: la rinuncia alle seduzioni del demonio e l'atto di fede vanno insieme: sono due atti strettamente connessi tra loro». E, ha aggiunto, soltanto «nella misura in cui dico “no” alle suggestioni del diavolo - colui che divide - sono in grado di dire “sì”' a Dio che mi chiama a conformarmi a Lui nei pensieri e nelle opere. Non è possibile aderire a Cristo ponendo condizioni. Occorre distaccarsi da certi legami per poterne abbracciare davvero altri. Occorre tagliare dei ponti, lasciandoli alle spalle, per intraprendere la nuova Via che è  Cristo». Per questo nella liturgia, quando rispondiamo alle domande del sacerdote, «non rinunciamo anonimamente, ma diciamo: “Io rinuncio” e ugualmente “Io credo”. Alla base del battesimo dunque c'una scelta responsabile, che esige di essere tradotta in gesti concreti di fiducia in Dio».

 Il Papa parla dell’acqua, usata nel battesimo, che può essere «matrice di vita e di benessere, mentre la sua mancanza provoca lo spegnersi di ogni fecondità, come capita nel deserto; l’acqua, però, può essere anche causa di morte, quando sommerge tra i suoi flutti o in grande quantità travolge ogni cosa; infine, l’acqua ha la capacità di lavare, pulire, purificare». In gni caso, però, «il potere di rimettere i peccati non sta nell’acqua in sé, come spiegava Sant’Ambrogio ai neobattezzati: “Hai visto l’acqua, ma non ogni acqua risana: risana l’acqua che ha la grazia di Cristo. L’azione è dell’acqua, l’efficacia è dello Spirito Santo”».

E, una volta santificata l’acqua del fonte, ricorda il Papa, «bisogna disporre il cuore per accedere al Battesimo». Cercando poi di mantenere quella disposizione d’animo. «L'atto di fede suppone un impegno che lo stesso Battesimo aiuterà a mantenere con perseveranza nelle diverse situazioni e prove della vita. La rinuncia al peccato, alle seduzioni del male, a satana, origine e causa di ogni peccato, e, in positivo, la fede in ciò che la Chiesa crede, non sono atti momentanei, limitati al momento del Battesimo; sono atteggiamenti  che accompagnano tutta la crescita e la maturazione della vita cristiana».

I vostri commenti
3
scrivi

Stai visualizzando  dei 3 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    CREDERE
    € 78,00 € 52,80 - 32%
    FELTRO CREATIVO
    € 22,00 € 0,00 - 18%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%