logo san paolo
venerdì 24 novembre 2017
 
SALUTE
 

Vaccinare la figlia: i genitori litigano, interviene il giudice

27/07/2016  Per la prima volta il Tribunale deciderà se una bimba di Modena, iscritta alla prima elementare da settembre, dovrà o meno vaccinarsi prima di sedersi tra i banchi. E i genitori? Il problema è proprio questo. Mamma e papà si sono separati e da allora litigano su questo tema.

Per la prima volta nel nostro paese sarà il Tribunale a decidere se una bimba di Modena, iscritta alla prima elementare dal prossimo settembre, potrà o meno vaccinarsi prima di sedersi tra i banchi insieme ai nuovi compagni. E i genitori? Il problema è proprio questo. Mamma e papà si sono separati tre anni fa e, da allora, litigi su litigi,non sono riusciti a prendere una decisione comune.

Nel 2010, dopo la nascita della bambina che oggi ha sei anni, avevano deciso di comune accordo di non vaccinarla. Per questo motivo non sottoposero la figlia alle vaccinazioni di rito contro poliomelite, tetano, difterite ed epatite B. Richiamati dalla Asl, scrissero insieme un’obiezione di coscienza ma, a quanto sembra, la decisione era solo della madre, vicina alle posizioni delle associazioni antivax.

Oggi il padre sostiene di non essere stato d’accordo con la moglie nemmeno allora. Lui sarebbe stato dell’idea di vaccinarla, per questo in casa avevano discusso anche se poi, evidentemente, in un modo o nell’altro si era fatto convincere.

Dopo la separazione le cose sono cambiate. Quando i due si sono lasciati infatti è stato deciso l’affido condiviso e il padre della bimba ha risollevato la questione arrivando a chiedere, già nell’aprile di due anni fa, di incontrare la madre alla Asl per convincerla a procedere alle vaccinazioni. Niente da fare. La donna si è dimostrata irremovibile. A marzo di quest’anno l’uomo ha deciso di portare la questione davanti al giudice tutelare, che ha convocato entrambi i genitori ma non è riuscito nell’intento di metterli d’accordo. A questo punto al magistrato non è rimasto altro da fare che inviare il fascicolo al Tribunale civile.

Conclusione. A settembre la bimba sarà sottoposta a una visita medica, per stabilire le sue condizioni di salute. Poi il suo libretto delle vaccinazioni sarà affidato alle decisioni del Tribunale. A dicembre, diversi mesi dopo l’inizio della scuola, è prevista la discussione della causa.

I vostri commenti
2
scrivi

Stai visualizzando  dei 2 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo