logo san paolo
giovedì 21 marzo 2019
 
 

Ior: arriva la trasparenza

30/12/2010  Nuove norme antiriciclaggio per la Santa Sede. In Vaticano controllati i soldi che entrano ed escono. Padre Lombardi: "Da ora in poi nessuno potrà più approfittarsene".

il presidente dello Ior Ettore Gotti Tedeschi
il presidente dello Ior Ettore Gotti Tedeschi

Tutte le somme di denaro che entrano o escono dalla Città del Vaticano saranno controllate. Lo prevede la legge 127 promulgata da Benedetto XVI, con la quale non solo il Vaticano, ma anche la Chiesa si adegua alle norme internazionali dell’Unione Europea contro il riciclaggio dei capitali. Il direttore della Sala Stampa della santa Sede, padre Federico  Lombardi ha spiegato che questa svolta consegna al passato l’epoca in cui si è peccato di ingenuità: “Da ora nessuno potrà più approfittarsi di noi”. Il testo della legge prevede che”ogni soggetto, persona fisica o giuridica, ente ed organismo di qualsivoglia natura, incluse le filiali e le succursali di soggetti esteri”, che svolge professionalmente un'attività di tipo economico o finanziaria legata al Vaticano o alla Santa Sede è tenuto al “rispetto degli obblighi di prevenzione in materia di riciclaggio e di finanziamento del terrorismo”.

 La legge prevede anche pene severe: reclusione fino a 12 anni per riciclaggio, 15 anni per reati legati al terrorismo e all’eversione. Carcere anche per malversazione ai danni dello Stato (da sei mesi a quattro anni), truffa (da uno a sei anni), abuso di informazioni privilegiate (da uno a sei anni). Lo Ior , la banca del Vaticano, ora dovrà attenersi alle nuove regole e ai controlli della nuova “Autorità d'informazione finanziaria”, "un organismo autonomo e indipendente con incisivi compiti di prevenzione e contrasto del riciclaggio e del finanziamento del terrorismo, nei confronti di ogni soggetto, persona fisica o giuridica, ente ed organismo di qualsivoglia natura dello Stato della Città del Vaticano, dei dicasteri della Curia romana e di tutti gli organismi ed enti dipendenti dalla Santa Sede”. Il Presidente e i membri del consiglio direttivo dell'Autorità d'informazione finanziaria, saranno nominati dal Papa nei prossimi giorni, ma secondo indiscrezione accreditate a presiedere il nuovo organismo di controllo sarà il cardinale Attilio Nicora, presidente dell’amministrazione della Città del Vaticano.

I vostri commenti
5
scrivi

Stai visualizzando  dei 5 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo