logo san paolo
lunedì 20 agosto 2018
 
 

«Keep Lent», a Pompei la Quaresima è su Whatsapp

03/03/2015  Ogni mattina chi è iscritto al gruppo riceverà un messaggio con un versetto del Vangelo del giorno, accompagnato da una breve nota vocale che ne spiega il significato. La domenica, invece, il commento è a cura di monsignor Tommaso Caputo

L'inziativa Keep Lent (in italiano "Osserva la Quaresima") promossa dalla Pastorale Giovanile di Pompei.
L'inziativa Keep Lent (in italiano "Osserva la Quaresima") promossa dalla Pastorale Giovanile di Pompei.

A Pompei una Quaresima social per accompagnare il cammino dei givoani. Dal mercoledì delle Ceneri è attivo su WhatsApp un gruppo che ogni giorno dedicherà agli iscritti un momento di ascolto e di riflessione sul Vangelo del giorno, commentato, di volta in volta, da sacerdoti, catechisti, educatori di Ac, insegnanti di religione, da membri dell’èquipe di pastorale giovanile e dell’Agesci.
Ogni domenica, a commentare il Vangelo è l’arcivescovo di Pompei, Tommaso Caputo. Il nome dell’iniziativa: «Keep Lent», ovvero «Osserva la Quaresima», prende spunto da «Keep Calm», slogan molto popolare e diffuso in Rete.

Il manifesto che promuove l'iniziativa.
Il manifesto che promuove l'iniziativa.

Ogni mattina, dunque, gli appartenenti al gruppo, al quale ci si può registrare inviando un sms al numero 392-44.46.952, riceveranno un messaggio con un versetto del Vangelo del giorno, accompagnato da una breve nota vocale che ne spiega il significato più profondo. L'iniziativa è promossa da don Ivan Licinio, responsabile della pastorale Giovanile della Prelatura di Pompei.

I vostri commenti
1
scrivi

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo