logo san paolo
mercoledì 23 ottobre 2019
 
La Strage di Via d'Amelio
 

Tonio Dell'Olio: «Parlate della mafia sempre. Se non c'è l'occasione, createla»

19/07/2017 

«Parlate della mafia - raccomandava Paolo Borsellino. Parlatene alla radio, in televisione, sui giornali. Però parlatene». Che significa: diventate voi stessi il rovescio dell’omertà. Usate il potere della parola per scrostare la diffidenza, il sospetto, la paura dal corpo sociale. Parlarne vuol dire creare dibattito, far circolare idee come fossero aria nuova nella stagnazione del “non cambierà mai nulla” e nel farci accettare la violenza e il puzzo delle mafie come un fatto ineluttabile e normale. E se è vero che c’è chi ne parla ogni venticinque anni ad anniversari di strage, tu parlane ad ogni occasione e, quando manca l’occasione, creala. Perché parlarne significa creare cultura, ovvero mentalità nuova, familiarizzare con qualcosa, porre le premesse per il cambiamento. E vedere via D’Amelio in questi giorni gremita di ragazzi dagli occhi vivaci e dall’animo fiero, è segno che c’è stato più di qualcuno che in questi anni ha solcato quella raccomandazione di Paolo Borsellino. Per questo possiamo dire che oggi viviamo sicuramente in un Paese diverso da quello di 25 anni fa. Solo ci resta di imparare a riconoscere la pelle delle nuove mafie che non usano l’esplosivo ma il discredito, non i proiettili ma l’isolamento e le cui tracce trovi più nelle pagine di economia e quotazioni di borsa che nella cronaca.

I vostri commenti
1
scrivi

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    CREDERE
    € 78,00 € 52,80 - 32%
    FELTRO CREATIVO
    € 22,00 € 0,00 - 18%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%