logo san paolo
giovedì 27 giugno 2019
 
 

«Libero e figlio di Dio», la radice del mio coraggio

04/07/2013  Il perdono: parte tutto da lì. Nell'omelia di oggi, a Santa Marta, papa Francesco ricorda che «noi siamo figli di Dio grazie a Gesù, nessuno ci può rubare questa carta d’identità».

Cosa c’è scritto sulla carta di identità dei cristiani? Papa Francesco usa parole semplicissime e spiega che c’è scritto «figlio di Dio» e commenta: «Nessuno ci può rubare questa carta di identità, che bella carta di identità!». Parla a Santa Marta nella quotidiana omelia della Messa del mattino. Ogni giorno inventa qualcosa per spiegare il Vangelo. Quello di oggi è la storia del paralitico a cui Gesù perdona i peccati e lui rimane sconcertato, perché voleva ben altra guarigione. Gli scribi li accanto lo stanno aspettando al varco pronti ad accusarlo di bestemmiare. Gesù allora lo guarisce anche nel fisico. Bergoglio spiega il retroscena, sottolineando che le guarigioni, l’insegnamento, le parole forti contro l’ipocrisia, sono «soltanto un segno, un segno di qualcosa di più che Gesù stava facendo», cioè il perdono dei peccati. Gesù insomma riconcilia il mondo con Dio e questo è il “miracolo più profondo”, che fa diventare tutti figli di Dio.

Poi aggiunge: «E’ bello essere figli di Dio!». Qual è il compito dei figli di Dio? Avere coraggio, dice il Papa, per portare avanti «l’opera della riconciliazione». Il perdono, tutto parte da lì. «Quella è la radice del nostro coraggio. Sono libero, sono figlio… Mi ama il Padre e io amo il Padre! Chiediamo al Signore la grazia di capire bene questa opera sua, questo che Dio ha fatto in Lui: Dio ha riconciliato con sé il mondo in Cristo, affidando a noi la parola della riconciliazione e la grazia di portare avanti con forza, con la libertà dei figli, questa parola di riconciliazione. Noi siamo salvati in Gesù Cristo! E nessuno ci può rubare questa carta di identità. Mi chiamo così: figlio di Dio! Che bella carta di identità! Stato civile: libero!».

                                                                                                                            Alberto Bobbio    

I vostri commenti
2
scrivi

Stai visualizzando  dei 2 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    CREDERE
    € 78,00 € 52,80 - 32%
    FELTRO CREATIVO
    € 22,00 € 0,00 - 18%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%