logo san paolo
martedì 18 giugno 2019
 
 

Caso Noa: «Penso alla sua profonda solitudine»

06/06/2019  «La violenza che ha subìto ha scardinato e corrotto fino alle sue fondamenta il suo rapporto con la vita» è il triste commento di Pamela Pace del Centro Crisi Genitori Onlus

Impossibile rimanere impassibili di fronte alla notizia riguardante la diacessettenne olandese, Noa Pothoven, che lo scorso 2 giugno, secondo quanto riferiscono i media Olandesi, nonstante le fosse stata negato il permesso a procedere all'eutanasia si è comunque lasciata morire spegnendosi in casa con i genitori  e i fratelli al suo fianco nonché l'assitenza di un medico.  In pratica la morte è sopraggiunta per la sua decisione di interrompere qualunque tipo di alimentazione. Qualunque siano i fatti siamo di fronte a un essere umano  che in seguito a una violenza subita da bambina aveva perso completamente la voglia di vivere e soffriva anche di stress post traumatico e di anoressia. E che in completa solitudine ha scelto la via più drammatica per porre fine alle sue sofferenze.  

Ne parliamo anche con Pamela Pace, Psicoanalista, Psicoterapeuta, Presidente dell’Associazione Pollicino e Centro Crisi Genitori Onlus, che ci ricorda che la stessa Noa aveva scritto sui social: “…questo è un progetto che ho da molto tempo…”: « Sono sufficienti queste poche parole di Noa per sollecitarmi, in quanto psicoanalista, rispetto sia a quello che un soggetto può scegliere sia, dunque, alla responsabilità di chi, professionalmente e umanamente, può fare, trasmettere e testimoniare rispetto al valore della vita».

Per questo il primo pensiero della psicoterapeuta  nel leggere questa notizia, «è andato alla profonda e drammatica solitudine soggettiva che la violenza psicologica e la violenza fisica sessuale producono nell’intimo di ogni soggetto. Gli effetti della violenza scardinano e corrodono fino alle sue fondamenta il soggetto e il suo rapporto con la vita. L’emorragia soggettiva, l’indebolimento della vitalità e quindi del desiderio e della passione per la vita scemano e il soggetto si allontana dalla vita; la conseguenza è una solitudine soggettiva, dell’anima, si rimane orfani di speranza. Ciò fa si che, giorno dopo giorno, sulla passione per la vita prevalga la spinta inconscia e pervasiva all’autodistruzione. Penso in sostanza che Noa non fosse in grado di prendere tale esistenziale decisione».

 

 

I vostri commenti
1
scrivi

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    CREDERE
    € 78,00 € 52,80 - 32%
    FELTRO CREATIVO
    € 22,00 € 0,00 - 18%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%