logo san paolo
domenica 21 luglio 2019
 
Il Teologo
 

Perché la gente ha così tanta premura di uscire dalla chiesa?

28/05/2019 

PIETRO F. - Tanta gente fa la coda per ore per assistere a una gara sportiva, a uno spettacolo teatrale, ma se deve prolungare di cinque minuti la permanenza in chiesa, sospiri e lamentele...

Anche la celebrazione liturgica, sebbene a un livello assai più alto e con modalità e motivazioni assai diverse da quelle di uno spettacolo artistico o sportivo, è chiamata a essere un momento di intensa partecipazione interiore ed esteriore. Come ogni autentico gesto d’amore. Per questo la riforma liturgica del Vaticano II si preoccupa che «i riti splendano per nobile semplicità; siano chiari per brevità ed evitino inutili ripetizioni; siano adatti alla capacità di comprensione dei fedeli» (Costituzione sulla liturgia, 34). La celebrazione è chiamata a essere una gioia, non una noia e tanto meno un supplizio. Certe liturgie, o perché sciatte o perché sovraccariche di quella cerimonialità che emargina l’assemblea, non favoriscono il coinvolgimento emotivo e attivo di tutta la persona, che si sente costretta a subire e non vede l’ora che tutto finisca. È l’omelia che sovente costituisce un nodo problematico, sia per il tempo che per il contenuto. Papa Francesco ha ricordato più volte che essa non dovrebbe superare i dieci minuti. Come in tutti i rapporti umani, anche nella liturgia la qualità è più importante della quantità.

I vostri commenti
2
scrivi

Stai visualizzando  dei 2 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    CREDERE
    € 78,00 € 52,80 - 32%
    FELTRO CREATIVO
    € 22,00 € 0,00 - 18%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%