logo san paolo
domenica 19 agosto 2018
 
Per il 14 febbraio
 

San Valentino. Se è solidale è meglio

09/02/2018  Molte associazioni e Ong in occasione della Festa degli Innamorati propongono iniziative di solidarietà, perché «si può stupire chi si ama anche salvando tanti bambini nel mondo»

La locandina di Save The Children per San Valentino.
La locandina di Save The Children per San Valentino.

Pulcini, caprette, vaccini e visite pediatriche, oppure una zanzariera: sono soltanto alcune delle idee regalo solidali proposte da Save the children per il 14 febbraio. «Sai qual è il modo migliore per dire a chi ami che ti ha cambiato la vita? Salvandola a tanti bambini nel mondo. A San Valentino, fai qualcosa di unico: regala cibo terapeutico, vitamina A o un altro dono salvavita della Lista dei Desideri di Save the Children. Bastano pochi click per inviare a chi ti sta più a cuore una cartolina cartacea o digitale. Stupisci chi ami e salva tanti bambini nel mondo», scandisce Laura Bonomi, responsabile della “Lista dei desideri” dell’organizzazione. E snocciola alcuni risultati, resi possibili dai fondi raccolti anche grazie ai regali solidali: «Nel 2016 abbiamo lavorato in 52 Paesi, Italia compresa, e raggiunto quasi 4,2 milioni di beneficiari, soprattutto bambini, aumentando del 27% i fondi destinati ai progetti rispetto al 2015. Abbiamo realizzato interventi di contrasto alla povertà per oltre 74 mila beneficiari, assicurando i mezzi di sostentamento. Abbiamo migliorato la salute e la nutrizione di madri, neonati e bambini, raggiungendo 1,8 milioni di persone».

L'iniziativa di WeWorld per la Festa degli Innamorati.
L'iniziativa di WeWorld per la Festa degli Innamorati.

Per San Valentino WeWorld ha realizzato una campagna di vaccinazioni nei Paesi più poveri: donando dal sito della onlus sarà possibile garantire 100 vaccinazioni contro malattie comuni ma ad alto tasso di mortalità. «In Benin, uno dei Paesi in cui operiamo, un bambino su 10 non supera i primi 5 anni di vita. Malaria ma anche polmonite, morbillo e tetano, malattie prevedibili e facilmente curabili con un vaccino, continuano a essere tra le principali cause di mortalità infantile», ha riferito Marco Chiesara, presidente della Ong che anche quest’anno propone una serie di doni come maialini e galline, «perché l’amore è più forte quando salva una vita» (www.weworld.it).

Per il Cesvi di Bergamo (www.cesvi.org) «la fame non si combatte solo distribuendo del cibo. Con delle semplici sementi puoi cambiare la vita di una contadina e della sua famiglia, permettendo loro di avere cibo a sufficienza per vivere e di vendere l'eccedente». Ecco quindi l’invito a fare in modo che «il 14 febbraio non sia solo una ricorrenza o un giorno votato al consumismo», e a festeggiare compiendo un gesto di «vero amore», sostenendo i progetti dell’organizzazione con un regalo solidale. Disponibili anche i “certificati di buona azione”, in tante versioni: si sceglie il gesto concreto da donare (una capretta, una zanzariera, delle sementi…) e si dichiara il proprio amore con una cartolina solidale da recapitare alla persona amata anche via e-mail.

Per la festa degli innamorati, la Lega del Filo d'Oro propone, infine, i braccialetti We Positive, disponibili in tanti colori, o l'Art Therapy Coloring Book: «Un modo per esprimere sentimenti profondi verso chi si ama e verso i meno fortunati». E ancora: portachiavi, magneti, segnalibri e le formine per i biscotti a forma di cuore. Informazioni e dettagli su www.legadelfilodoro.it.

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo