logo san paolo
martedì 16 ottobre 2018
 
napoli
 

La laurea di Giulia contro tutti i pregiudizi

03/05/2018  E' la terza persona down a laurearsi in Italia. Ha conseguito il titolo in Scienze politiche con 110 e lode con una tesi sulla Rivoluzione francese.

Un percorso lungo, supportata dalla famiglia e dall’università, ma alla fine Giulia Sauro, 33 anni, con sindrome di Down ce l’ha fatta a laurearsi con 110 e lode e bacio accademico alla facoltà di Scienze politiche dell'Università Orientale di Napoli.  Si sono voluti complimentare personalmente con  lei il sindaco Luigi di Magistris e il presidente della regione Campania Vincenza De Luca. Il governatore l'ha definito "un esempio di intelligenza, forza di volontà e coraggio", mentre il sindaco sottolinea che quello di Giulia è "il terzo caso in Italia di persona Down a ottenere il titolo accademico".

. Studentessa del corso di studi europei, con un curriculum sull'identità dell’Europa ha fatto una tesi sulla Rivoluzione Francese, relatore lo storico Luigi Mascilli Migliorini. Fondamentale è stato l’aiuto del Sod, lo sportello di orientamento disabili dell’Orientale che le ha affiancato una studentessa nell’ambito del progetto  “tutorato alla pari”.  Lo sportello ha lavorato per dare una risposta a circa 120 studenti con una diversa abilità.
«Sono emozionato. Per Giulia è stato un bellissimo traguardo che ha raggiunto grazie alla sua determinazione» ha spiegato Achille Sauro, il papà di Giulia al Mattino di Napoli. Un percorso di studi universitario, quello compiuto da Giulia, che la sua famiglia «ha seguito con attenzione» ma che - precisa il papà - è stato possibile «anche grazie alla grande disponibilità dell'ateneo» e all'apposito sportello per gli studenti che hanno una diversa abilità. Ora che Giulia è riuscita a laurearsi, i genitori sperano che «possa trovare un'occupazione» conclude il padre «non per una questione economica ma per dare un senso all'impegno che Giulia ha profuso in questi anni».

I vostri commenti
10
scrivi

Stai visualizzando  dei 10 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo