logo san paolo
domenica 23 settembre 2018
 
stasera in Tv
 

Com'è geloso Montalbano: e se la soluzione fosse il matrimonio?

19/02/2018  Tutto ciò che c'è da sapere su "Amore", il secondo e ultimo episodio di questa miniserie tratta dai libri di Camilleri in onda in prima serata su Rai 1. Parla il regista Sironi.

La foto circolata in queste settimane mostra il commissario Montalbano convolare a nozze con la sua amata Livia. Ma andrà davvero così? Per saperlo, bisogno seguire la puntata di stasera su Rai uno della fiction Il commissario Montalbano intitolata Amore e tratta da due libri di Andrea Camilleri, Un mese con Montalbano Gli arancini di Montalbano. Ecco intanto la trama e qualche indizio dal regista Alberto Sironi.

Montalbano non è molto a suo agio con le faccende legate all’amore. E la scomparsa della bellissima Michela Prestia (Serena Iansiti) mette quanto mai a dura prova la sua capacità di districarsi nei labirinti della complessità e dei fatali inganni del sentimento amoroso.Michela è una ragazza dal passato drammatico, se non addirittura tragico: respinta ingiustamente in giovanissima età dalla famiglia, ha incontrato gli uomini sbagliati, che l’hanno umiliata e sfruttata, conducendola di fatto a diventare una prostituta. Ma col tempo è riuscita a risollevarsi da quella rovina, si è rifatta una vita e ha trovato l’amore: Saverio Moscato, con il quale adesso convive e che a sua volta la ama in modo totale e incondizionato. Ma proprio ora che sembra avere trovato una condizione stabile e felice, Michela misteriosamente scompare. I più ritengono che, avendo avuto tanti amanti in passato, semplicemente abbia abbandonato Saverio e sia scappata con un altro uomo. Montalbano però capisce presto che non si tratta di questo. Che a Michela deve essere successo qualcosa di grave. Forse è stata addirittura uccisa. Ma da chi? E perché? A risolvere questo mistero lo aiuta l’incontro con due anziani attori di teatro, i coniugi Di Giovanni. Montalbano, attraverso la loro bizzarra e tenera storia ‐ e anche grazie a un rinnovato sentimento di gelosia nei confronti di Livia… ‐ capisce che la scomparsa di Michela è il frutto di un amore folle, impossibile e tragico.

Ed ecco cosa dice il regista Sironi:

Il titolo “Amore” racconta un’altra lettura del sentimento.
La gelosia. La gelosia cieca degli amori passati che non possono essere cancellati dalla memoria.
E l’infinita tenerezza di amori perenni che non vogliono finire.Conosciamo due vecchi attori di teatro che sono tornati a Vigàta per finire insieme i loro giorni.Montalbano li scopre una notte, mentre si preparano all’ultimo viaggio, provando la scena come in una commedia dell’assurdo. Entriamo nella vita di Saverio Moscato, che avvelena il suo amore per la povera Michela Prestia,per la folle pretesa di cancellare il passato.


Persino Montalbano, in questo film, cade nella trappola. Accecato dalla gelosia costringe Catarella
a macchiarsi di una improbabile indagine. Navigando goffamente sulle pagine di un social network
il commissario crede di scoprire il ritorno di fiamma di un amore giovanile di Livia.
A sciogliere i nodi delle vicende sono gli esiti finali, imprevisti e sorprendenti insieme
.
 

Multimedia
La Sicilia di Montalbano
Correlati
I vostri commenti
1
scrivi

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo