logo san paolo
mercoledì 14 novembre 2018
 
L'amore più forte di tutto
 

Tiziano Ferro e Martina, volata via prima della maturità con una sua canzone

09/07/2018  Lei ha lasciato questo mondo ascoltando una sua canzone. Lui le ha reso omaggio sui social. Ma il gesto più grande lo hanno compiuto le sue amiche della V B del liceo linguistico di Latina. Hanno discusso la tesina che lei aveva preparato ma che non ha potuto presentare ai professori perché un tumore l'ha portata via a 19 anni.

"Non abbiamo fatto in tempo a conoscerci. Ma ero con te e tu adesso sarai con me, per sempre. Buon viaggio". Così Tiziano Ferro ha ricordato Martina Natale, che il 12 giugno è morta in una stanza d'ospedale ascoltando una sua canzone. Era di Latina come il suo idolo. Fino all'ultimo ha studiato per preparare il suo esame di maturità, aveva preparato anche una tesina dove il filo conduttore era il teatro, la sua grande passione. Ma a tre giorni dagli scrutini, Martina è morta, a 19 anni. Le sue amiche della V B l'hanno pianta al funerale ma poi hanno pensato che dovevano pensare loro a realizzare il suo sogno: diplomarsi. Così hanno preso in mano la tesina e, in accordo con i professori, l'hanno discussa davanti alla commissione d'esame del liceo Linguistico Manzoni.

Martina era malata di tumore da due anni, ma fino a che le sue condizioni glielo avevano consentito aveva frequentato la scuola riuscendo, tra una terapia e l'altra, a portare a termine anche la tesina. Era lei a sorridere sempre, nonostante tutto, era lei a spronare sui social gli altri a parlare di felicità. In questi due anni papà e mamma, l’hanno portata in giro per il mondo, a vedere la finale di Amici e quella di X Factor, e agli spettacoli dei suoi due idoli, Tiziano Ferro ed Enrico Brignano.

Le sue compagne di classe si sono sedute in un'aula piena di emozione e commozione, con alle spalle i genitori della loro amica, e le hanno dato voce, spaziando dal teatro di Pirandello alla teatralità dei regimi totalitari. I professori hanno ascoltato, hanno fatto domande e non appena hanno considerato concluso l'esame hanno consegnato alla famiglia della ragazza una pergamena, una sorta di diploma simbolico. Martina ce l'ha fatta dunque, attraverso le amiche ha realizzato il suo sogno. Ma i professori vogliono andare oltre quella pergamena e si stanno mobilitando affinchè il Ministero dell'Istruzione possa consegnare alla famiglia il diploma, quello vero. Il giorno dopo, ai suoi funerali nella chiesa di Santa Rita, il gruppo d’archi del liceo ha suonato per lei.

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo