logo san paolo
sabato 20 luglio 2019
 

Domenica 13 settembre - III Domenica dopo il martirio di San Giovanni il Precursore

Lettura del Vangelo secondo Giovanni (3,1-13)

In quel tempo. Vi era tra i farisei un uomo di nome Nicodèmo, uno dei capi dei Giudei. Costui andò dal Signore Gesù, di notte, e gli disse: «Rabbì, sappiamo che sei venuto da Dio come maestro; nessuno infatti può compiere questi segni che tu compi, se Dio non è con lui». Gli rispose Gesù: «In verità, in verità io ti dico, se uno non nasce dall’alto, non può vedere il regno di Dio».

Gli disse Nicodèmo: «Come può nascere un uomo quando è vecchio? Può forse entrare una seconda volta nel grembo di sua madre e rinascere?». Rispose Gesù: «In verità, in verità io ti dico, se uno non nasce da acqua e Spirito, non può entrare nel regno di Dio. Quello che è nato dalla carne è carne, e quello che è nato dallo Spirito è spirito. Non meravigliarti se ti ho detto: dovete nascere dallalto. Il vento soffia dove vuole e ne senti la voce, ma non sai da dove viene né dove va: così è chiunque è nato dallo Spirito».

Gli replicò Nicodèmo: «Come può accadere questo?». Gli rispose Gesù: «Tu sei maestro dIsraele e non conosci queste cose? In verità, in verità io ti dico: noi parliamo di ciò che sappiamo e testimoniamo ciò che abbiamo veduto; ma voi non accogliete la nostra testimonianza. Se vi ho parlato di cose della terra e non credete, come crederete se vi parlerò di cose del cielo? Nessuno è mai salito al cielo, se non colui che è disceso dal cielo, il Figlio delluomo.

Dalla Parola alla vita

Siamo di fronte a una pagina formidabile perché ci indica il cuore pulsante della vita di fede: dobbiamo lasciarci interrogare con profondità e onestà. Nicodemo è colpito dall’agire e dalle parole di Gesù e, per questo, Gesù lo introduce nel grande Mistero del disegno di Dio sull’uomo. Il Mistero è tanto grande che Nicodemo vacilla sia nella sua intelligenza sia nel suo desiderio di stare ad ascoltare Gesù.

Gesù prende per mano Nicodemo e lo invita a fare tre passaggi; è quello che siamo invitati a fare anche noi.

1.Nascere dallo Spirito. «Rispose Gesù: In verità, in verità io ti dico, se uno non nasce dallalto, non può vedere il regno di Dio”». Nascere dallalto cosa significa? Vuol dire aspettare la Rivelazione di Dio; il primo istinto delluomo religioso è quello di chiedersi cosa fare per essere gradito a Dio. Si pensa che per incontrare Dio bisogna salire, cioè fare qualcosa per lui. Nulla di tutto ciò: Dio non chiede niente; pone una sola condizione: alzare lo sguardo e attendere. Questo atteggiamento per noi è difficile perché vogliamo concretezza e quindi porre delle azioni che producano altre azione prevedibili e programmabili.

Linizio della fede non è mai così, perché linizio della fede è la scoperta che in realtà Dio da me non vuole niente e non si aspetta niente: è Lui che ha qualcosa per me. Limmagine del vento è bella e chiarissima: «Il vento soffia dove vuole e ne senti la voce, ma non sai da dove viene né dove va: così è chiunque è nato dallo Spirito».

2. La sorpresa. Nicodemo è uomo giusto, conosce la Legge e quindi, praticandola, sa di camminare sulla via della salvezza; è sconcertato: non gli manca nulla per amare Dio, eppure sente che Gesù gli sta dicendo qualcosa di assolutamente nuovo: «“Come può accadere questo?. Gli rispose Gesù: Tu sei maestro in Israele e non conosci queste cose?”». Proprio lobbedienza alla Legge e lo studio della Parola dovrebbero introdurre Nicodemo nel Mistero di Dio; invece, pur avendo davanti Gesù che gli suscita tante domande, non sospetta che lazione di Dio è imprevedibile. Ciascuno di noi può essere nella stessa condizione di Nicodemo: non ci manca nulla: Parola, Eucaristia, Chiesaeppure non riusciamo a vivere con serietà la fede. C’è una pesantezza nel nostro cristianesimo che non si riesce a definire bene, ma che rende la sequela di Gesù una cosa stantia, faticosa e spesso imbarazzante perché ci fa vivere in modo diverso dagli altri senza darci una gioia prorompente. Perché la nostra fede può, a volte, ammalarsi ed essere smortina?

3. La rinascita. Limmagine della nascita rivela il mistero di ciò che fa lamore di Dio per noi: egli ci genera, per opera dello Spirito santo, alla sua stessa vita. Credendo diventiamo come Dio. La tentazione diabolica dellEden diventa realtà se rinunciamo a fare della fede qualcosa da fare per Dio. Lanno della misericordia deve portarci a rivedere radicalmente il nostro modo di concepire la fede. C’è, da sempre, una parola cristiana dolcissima che racchiude lintera Rivelazione e la parola è Grazia. Tutto è Grazia: Dio, per amore, è sceso fino a noi e ci ha liberati dalla fatica di salire fino a Lui.

 

Commento di don Luigi Galli


10 settembre 2015

I vostri commenti
1
scrivi

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    CREDERE
    € 78,00 € 52,80 - 32%
    FELTRO CREATIVO
    € 22,00 € 0,00 - 18%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%