logo san paolo
domenica 25 agosto 2019
 

Domenica 5 maggio - III di Pasqua

Lettura del Vangelo secondo Giovanni (8,12-19)

In quel tempo. Il Signore Gesù parlò agli scribi e ai farisei e disse: «Io sono la luce del mondo; chi segue me, non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita». Gli dissero allora i farisei: «Tu dai testimonianza di te stesso; la tua testimonianza non è vera». Gesù rispose loro: «Anche se io do testimonianza di me stesso, la mia testimonianza è vera, perché so da dove sono venuto e dove vado. Voi invece non sapete da dove vengo o dove vado. Voi giudicate secondo la carne; io non giudico nessuno. E anche se io giudico, il mio giudizio è vero, perché non sono solo, ma io e il Padre che mi ha mandato. E nella vostra Legge sta scritto che la testimonianza di due persone è vera. Sono io che do testimonianza di me stesso, e anche il Padre, che mi ha mandato, dà testimonianza di me». Gli dissero allora: «Dov’è tuo padre?». Rispose Gesù: «Voi non conoscete né me né il Padre mio; se conosceste me, conoscereste anche il Padre mio».
   

Dalla Parola alla vita

In questo tempo pasquale la parola di Dio, proclamata ogni domenica, ci aiuta a cogliere in profondità ciò che abbiamo vissuto e celebrato nella Pasqua del Signore Gesù. Anzitutto l’esperienza dell’apostolo Paolo, raccontata da lui stesso nella lettera ai Romani, in cui ricorda sostanzialmente due cose: il suo essere annunciatore del vangelo di Dio… che riguarda il «Figlio suo, nato dal seme di Davide secondo la carne, costituito Figlio di Dio con potenza, secondo lo Spirito di santità, in virtù della risurrezione dei morti».

La risurrezione è il cuore dell’annuncio di cui Paolo è portatore e per questo esprime il desiderio di arrivare proprio a Roma, dai destinatari della sua lettera. È questo il secondo contenuto di ciò che Paolo scrive proprio all’inizio della sua lettera, arrivare a Roma, ma fino a quel momento non gli era stato possibile.

Il racconto degli Atti degli Apostoli è come se idealmente riprendesse proprio questo proposito di san Paolo, mostrandoci però che il suo arrivo a Roma si compie non proprio come si era immaginato: «Arrivati a Roma, fu concesso a Paolo di abitare per conto suo con un soldato di guardia». Paolo è arrivato a Roma a motivo del Vangelo e ne sarà testimone fino in fondo, ma da prigioniero, per essere processato secondo il diritto romano per essersi appellato a Cesare. Ma anche con queste limitazioni, Paolo convoca a casa sua i Giudei di Roma e «dal mattino alla sera egli esponeva loro il regno di Dio, dando testimonianza, e cercava di convincerli riguardo a Gesù, partendo dalla Legge di Mosè e dai Profeti».

Dunque l’annuncio di Gesù risorto arriva là dove non avremmo sperato, Paolo infatti è un prigioniero, ma soprattutto nei modi e nei tempi che non avremmo mai immaginato. È infatti lo Spirito del Signore che guida e sostiene la Chiesa di ieri e di oggi, attraverso la storia, con tutte le contraddizioni e gli ostacoli, servendosi dei discepoli del Signore, di coloro che credono alla sua Parola e si rendono disponibili a essere suoi testimoni. Infatti il compito di annunciare il Vangelo non è solo di qualcuno, dei più disponibili o di chi ha doti speciali, è di ogni battezzato diventato discepolo del Signore.

Come Gesù stesso ricorda agli scribi che con lui discutono, è la sua testimonianza che rende possibile quella dei suoi discepoli, in ogni momento della storia e in ogni situazione della vita: «Io sono la luce del mondo; chi segue me, non camminerà nelle tenebre, ma avrà la luce della vita». Ci sono situazioni della nostra vita in cui abbiamo la sensazione di camminare al buio, nelle tenebre, senza vedere nulla, senza avere una luce di speranza. Seguire Gesù, il Signore risorto, significa ritrovare la direzione giusta, ritrovare una luce nuova, che ci fa uscire dalle nostre situazioni di chiusura e di morte, per restituirci alla luce della vita. Ti chiediamo Signore di non perderti di vista, di poterti seguire sempre e di essere così tuoi discepoli, ogni giorno.

Commento di don Marco Bove


02 maggio 2019

I vostri commenti
0
scrivi
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
CREDERE
€ 78,00 € 52,80 - 32%
FELTRO CREATIVO
€ 22,00 € 0,00 - 18%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%