logo san paolo
sabato 19 gennaio 2019
 
I consigli salute di BenEssere Aggiornamenti rss BenEssere / La salute con l'anima a cura di Giuseppe Altamore

Il senso del Natale: riscoprire il valore delle buone relazioni

Le relazioni sociali fanno bene, la solitudine uccide. È questo, in estrema sintesi, il risultato di una ricerca della Harvard University (Usa) che risponde a una domanda ambiziosa: come si fa a essere felici? Bene, ci sono voluti 75 anni di analisi, tre generazioni di ricercatori e 724 volontari per capire che sono le relazioni umane a renderci più sereni e anche più in salute. In sostanza, le persone più connesse con la famiglia, gli amici, i colleghi di lavoro e la comunità sono più contente e vivono più a lungo. Mentre invece la condizione della solitudine intossica: la salute peggiora prima della mezza età, il cervello inizia a perdere colpi anzitempo e la vita è più breve.

La scienza conferma, soprattutto sul piano biologico, ciò che l’uomo sa da tempo immemorabile. Se vogliamo le Scritture sono un inno alle buone relazioni tra gli uomini che trovano fondamento nella sublime Relazione con il Creatore. Ecco perché, in fondo, allontanarsi dagli altri è come allontanarsi da Dio. Quel malessere spirituale oggi sappiamo che ha un risvolto anche sul piano della medicina. Ovviamente non basta raccogliere “amici” come si fa superficialmente su Facebook. Conta molto la qualità delle relazioni più strette, perché vivere in mezzo agli affetti di amici e parenti ci protegge. Al contrario stare in mezzo ai litigi e ai conflitti è nocivo per la nostra salute. Le buone relazioni non salvano solo il corpo ma anche la mente: per esempio, un anziano che sa di poter contare sull’altro in caso di bisogno, mantiene una memoria acuta e più a lungo. Più nel dettaglio, risulta ormai evidente sul piano scientifico che chi vive immerso in un contesto di buone relazioni sociali ha valori più bassi negli indici d’infiammazione, mentre i più isolati hanno valori negativi. Ce n’è quanto basta per farci riflettere sul valore di una festa come il Natale, vissuta anche dai non credenti come un’occasione per stringersi insieme condividendo un buon pasto e uno sguardo affettuoso. Buon Natale.


20 dicembre 2018

I vostri commenti
0
scrivi
 
Pubblicità
Edicola San Paolo