logo san paolo
domenica 22 settembre 2019
 

Quali criteri per l’accoglienza?

Con sconcerto e stupore ho appreso dello stupro ai danni di una giovane interprete afghana che lavorava per una televisione francese, avvenuto proprio da parte di suoi connazionali nella Jungle di Calais. Mi chiedo: chi ci stiamo portando in casa? Lavoro nell’ambito del sociale sia in Italia sia all’estero, e non trovo alcuna giustificazione per questa presa di possesso della nostra cultura e della nostra terra da parte degli immigrati. A mio parere, è assolutamente necessario che il nostro sistema di accoglienza riveda i propri criteri. E che certi elementi, la cui integrazione sarà impossibile, vengano allontanati dal nostro territorio. Usiamo la prudenza cui ci invita Gesù.

V.M.

Un delinquente o un assassino è tale indipendentemente dalla sua provenienza o colore della pelle. E va trattato con le sanzioni previste dalla legge, espulsione inclusa se si tratta di uno straniero. Nessuno può fare violenza ad altri o violare impunemente le regole senza pagarne duro pegno. Non è una questione di “prudenza evangelica”. Gesù, semmai, ci invita all’accoglienza dei poveri e degli ultimi, facendoci prossimo degli scarti della società, perché su questo saremo giudicati.


28 ottobre 2016

I vostri commenti
7
scrivi

Stai visualizzando  dei 7 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 92,90 - 11%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    CREDERE
    € 78,00 € 52,80 - 32%
    FELTRO CREATIVO
    € 22,00 € 0,00 - 18%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%