logo san paolo
giovedì 13 dicembre 2018
 

«Volete il sold out in chiesa? No ai "gruppetti", sì a gente di carisma!»

In questi ultimi anni, assistiamo a un impoverimento della presenza alla Messa e alle catechesi tradizionali. Ma ci sono anche Messe con le chiese piene, specie se associate a eventi; e serate strapiene di gente in chiesa se vengono a parlare persone significative o si utilizza un percorso di catechesi che funziona. La società di oggi e la Chiesa cercano persone carismatiche. Le ascoltiamo perché trasmettono un messaggio su Gesù forte e incisivo. Da una parte l’adorazione del Santissimo e dall’altra la presenza di figure che attirano folle con il loro carisma e competenza, centrate sulla Parola di Dio. Sono preti o laici che trasmettono un cristianesimo vivo e accattivante, unendolo con forti esperienze di vita. Penso a don Marco Pozza, don Luigi Maria Epicoco, don Fabio Rosini, Paolo Curtaz e altri. Questo mi porta a due riflessioni. Tornare alle radici belle della vita cristiana, come suggerisce papa Francesco, e la grande sete che la gente ha della Parola di Dio autentica. Forse è un invito a ripensare la nostra prassi pastorale, fatta di gruppetti spesso rivali, in vista di pochi incontri unitari ed effficaci.

DON LUIGI TRAPELLI - Parroco di San Benedetto di Lugana (Vr)

Forse è un po’ limitante basare tutto su pochi eventi con persone speciali. Non tutti hanno il carisma di don Pozza o don Rosini (che tra l’altro commenta ogni settimana il Vangelo su Famiglia Cristiana). E poi la vita cristiana è fatta anche di quotidianità, direi anche di aridità. Richiede impegno, scelte concrete di vita, giorno per giorno. Nell’Eucaristia l’incontro è con il Signore, non con un bravo prete. La forza della grazia ci trasforma se lasciamo che lo Spirito operi in noi. Sono però d’accordo che tutti noi abbiamo bisogno di parole vere, di attingere alla sorgente della Parola di Dio. E questo può avvenire anche grazie a persone che «ci trasmettono un cristianesimo vivo e accattivante».


15 febbraio 2018

I vostri commenti
10
scrivi

Stai visualizzando  dei 10 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo