logo san paolo
lunedì 21 maggio 2018
 
Chiesa e Fede Aggiornamenti rss
 
Sako

Il patriarca di Babilonia dei Caldei, avvisato dall'editrice Emi della sua nomina, scherza con ironia. E poi aggiunge:  "Sono molto grato a Papa Francesco. Una nomina importante in termini di servizio alla Chiesa".

L'omelia integrale di papa Francesco per la messa di Pentecoste

CONCISTORO

C'è il patriarca dei Caldei, l'iracheno Louis Raphaël Sako. E c'è l'elemosiniere, il polacco Konrad Krajewski.  C'è il Prefetto della Congregazione per la dottrina della fede, il gesuita spagnolo Luis Francisco Ladaria Ferrer. E c'è il Sostituto per gli affari generali della Segreteria di Stato, il sardo Giovanni Angelo Becciu. Ma ci sono anche il Vicario generale di Sua Santità per la diocesi di Roma, Angelo De Donatis e il vescovo dell'Aquila, Giuseppe Petrocchi. Figurano inoltre gli arcivescovi di Karachi, di Osaka e del Madagascar. 

Il testo integrale del Regina Coeli

santi

Predicatore instancabile in giro per l’Italia, propagò la devozione al santo nome di Gesù facendo incidere il monogramma «YHS» su tavolette di legno, che dava a baciare al pubblico al termine delle prediche

Giornata missionaria

Papa Francesco esorta le nuove generazioni a dare il loro contributo per testimoniare l'amore in ogni angolo della Terra.

anteprima

Il 2 maggio 1965 scrisse due lettere affermando che si sarebbe fatto da parte in caso di malattia invalidante ovvero in caso di altro impedimento grave e prolungato. In un libro edito dalla San Paolo (in libreria da sabato 19 maggio) padre Leonardo Sapienza le pubblica per la prima volta con un commento di papa Francesco. Ampio servizio sul numero 20  di Famiglia Cristiana

Ricorrenze

Arrivati nella città operaia alle porte di Milano per volere del cardinale Schuster, oggi i Salesiani offrono una proposta scolastica all’avanguardia e soprattutto attenta alla crescita di ogni singolo giovane

il papa

Francesco a Santa Marta mette in guardia dalla «finta unità» che si crea nella vita civile e anche parrocchie per diffamare le persone: «Quando si vuole fare un colpo di Stato: i media incominciano a sparlare della gente, dei dirigenti, e, con la calunnia, la diffamazione, li sporcano»

Il teologo risponde

Un lettore ci chiede come mai la Chiesa la consideri così grave da meritare una pena eterna. La risposta del teologo

Il 26 maggio sarà beatificata a Piacenza la missionaria della Consolata uccisa nel 2006 in Somalia. Aveva dedicato la vita a...

La direttrice del Festival biblico ha le idee chiare e una grande tenacia. «Come dice il Papa siamo chiamati a confrontarci....

santi

Non era né prete, né teologo ma un umile questuante e addetto alla portineria nel convento dei francescani Alcantarini di Santa Maria di Loreto dove arrivavano numerosi fedeli per farsi spiegare il mistero dell’Eucaristia. Morì nel 1592, fu canonizzato da Alessandro VIII nel 1690 e nel 1897 Leone XIII lo proclamò patrono dei Congressi eucaristici

vita religiosa

Le suore possono accedere ai media e utilizzare i social ma solo «con sobrietà e discrezione» perché il rischio è «svuotare il silenzio contemplativo». È una delle indicazioni contenute nell'Istruzione Cor Orans. Sul numero 19 di Famiglia Cristiana un'ampia inchiesta sulle nuove frontiere delle monache di clausura (37.970 in tutto).

la guida

Con un decreto del 3 marzo 2018, Bergoglio ha istituito nel Calendario liturgico romano la memoria obbligatoria della Beata Vergine Maria madre della Chiesa fissandola al lunedì dopo Pentecoste

il papa

All’udienza generale l’appello di Francesco per la Terra Santa: «Invito tutte le parti in causa e la comunità internazionale a...

santi

Governò la diocesi per 31 anni, durante i quali superò felicemente avversità ed ostacoli, riuscendo a piegare con la dolcezza i suoi nemici e ad ammansire gli avversari con la mitezza d’animo. E ancora oggi i suoi concittadini lo pregano così: «Se desideri il benessere della tua città, o nobile popolo di Gubbio, invoca sempre il vescovo Ubaldo e pregalo perché ti protegga»

santi

Durante la giornata di lavoro si fermava a pregare attirandosi le ire dei colleghi e del padrone. Ma il Santo lavora più degli altri e quando prega, durante l’aratura, gli angeli lavorano al posto suo con l’aratro e con i buoi. Conquistata la fiducia del padrone, porta a casa più soldi e insieme alla moglie Maria li divide tutti tra i poveri

santi

Fu chiamato a ricomporre i Dodici che seguivano Gesù sostituendo Giuda Iscariota dopo il suo tradimento. Dopo Pentecoste, inizia a predicare ma le notizie su di lui sono piuttosto scarne. Incerto il luogo della morte, Gerusalemme, e dove siano state portate le reliquie: a Roma o a Treviri, dove sarebbero state portate da sant'Elena, madre dell'imperatore Costantino

Pubblicità
Pubblicità
vetrina onlus

Basta una donazione per aiutare MSF a continuare a essere al fianco dei Rohingya. Abbiamo bisogno del tuo aiuto: dona ora

 
Multimedia
Edicola San Paolo