logo san paolo
sabato 23 settembre 2017
 
Chiesa e Fede Aggiornamenti rss
 
la storia

La testimonianza di un generale, contenuta nella Positio che ha portato alla canonizzazione, racconta delle misteriose apparizioni del Santo durante la Seconda guerra mondiale. Così San Giovanni Rotondo venne risparmiata. Nessun ordigno fu sganciato.

la città

Monsignor Mario Delpini entra in Diocesi il 24 settembre. Abbiamo raccolto le voci di autorità, preti e gente comune. Il sindaco Sala assicura «leale collaborazione» e l’imam di via Padova, Asfa Mahmoud, lancia un appello: «Ci aiuti ad avere un luogo dignitoso per pregare»

oggi la festa

Francesco Forgione entra in convento a sedici anni e diventa sacerdote dopo sette. Nel 1916 arriva a San Giovanni Rotondo, sul Gargano, da dove non si sposterà più fino alla morte attirando folle di pellegrini e fedeli da ogni parte d’Italia e del mondo. Il 20 settembre 1918 riceve le stimmate della Passione di Cristo che resteranno aperte, dolorose e sanguinanti per cinquant’anni

l'appello

Bergoglio riceve in udienza i direttori degli Uffici della pastorale per le migrazioni e si dice preoccupato per i sentimenti di intolleranza e xenofobia diffusi anche tra i cattolici e giustificati, spiega, «da un non meglio specificato “dovere morale” di conservare l’identità culturale e religiosa originaria»

scheda

Domenica 24 settembre entra in Diocesi monsignor Mario Delpini. Ecco il significato dei riti che scandiranno giornata: l’incontro con i catecumeni e i leader religiosi nella Basilica di Sant’Eustorgio, l’arrivo in piazza Duomo, la benedizione con la Croce di San Carlo e il Pontificale in Cattedrale

PEDOFILIA

Francesco ha parlato ricevendo i membri della Pontificia Commissione per la Tutela dei minori.  Su questo problema «è la realtà: siamo arrivati in ritardo». Di questa drammatica realtà si occuperà anche il Consiglio permanente dei vescovi italiani, il primo presieduto dal cardinale Gualtiero Bassetti, da maggio presidente della Cei, convocato per la settimana prossima a Roma.

IL PAPA

Nell'udienza alla Commissione antimafia Francesco ricorda che solo una "politica alta" e un'economia sana possono sconfiggere le mafie. Nel giorno dell'anniversario dell'assassinio del giudice Rosario Livatino, Bergoglio ricorda che «lottare contro le mafie significa non solo reprimere. Significa anche bonificare, trasformare, costruire».

Con il progetto Una Bibbia a cielo aperto le vie di un paese friulano si sono ricoperte di opere d’arte che narrano episodi...

Venticinque anni fa ha fondato il Centro Balducci: da allora il sacerdote accompagna famiglie straniere nel cammino...

San Matteo

«Seguimi», gli disse Gesù e il pubblicano che era di una categoria malvista nella società ebraica di allora, abbandonò tutto per seguirlo fino al punto di liberarsi dei beni terreni. Nonostante sia autore di uno dei quattro vangeli, sono scarne le notizia biografiche su di lui. È patrono di banchieri e contabili e della Guardia di finanza. Le sue spoglie sono custodite a Salerno, città di cui è patrono

L'ADDIO

A Specchia l’ultimo addio a Noemi Durini, la ragazza sedicenne uccisa dal fidanzato reo confesso. Il vescovo Vito Angiuli si rivolge ai familiari: «Sappiamo che in un momento tragico come questo è difficile tenere a freno il rancore e l’amarezza». E a Noemi: «Stretta tra le braccia di Cristo, hai finalmente scoperto e sperimentato quell’amore che invano hai cercato in questa vita» (foto Ansa)

Intervista alla teologa

Contro la freddezza dei rapporti e la ferocia dei social, l’antidoto è questa forza gentile che ci fa vivere in modo più umano con gli altri e con noi stessi. Un'anteprima da Famiglia Cristiana n. 39 in edicola da domani

IL PAPA ALL'UDIENZA

«Se sbagli, rialzati». Francesco usa il "tu", parla come un educatore, meglio: come un padre, ed educa alla speranza. Ancorata in Gesù. Nonostante tutto. Al termine, cita il terribile terremoto che ha colpito il Messico, al quale si dice «vicino nella preghiera».

Summa familiae cura

Bergoglio istituisce un nuovo istituto di studi teologici sulla famiglia per superare “pratiche della pastorale e della missione che riflettono forme e modelli del passato”. Servirà ad applicare meglio l’ “Amoris laetitia” oltre le polemiche nate dopo i due Sinodi

Devozione

Gragnano, in provincia di Napoli, accoglie la statua con le reliquie di Charbel: ecco la storia e il profondo amore per il mondo di Giuseppe Makhluf, santo senza frontiere

Campania

Carmela aveva appena cinque mesi e un brutto male al cervello. La sua terra, quella della sua famiglia, è stata maligna con lei.... Nel giorno della festa al santo Patrono di Napoli e della Campania  il ‘miracolo’ che i fedeli invocano è la protezione dai “mali dell’inquinamento” ma anche una speranza per i giovani che hanno bisogno di un lavoro e l’impegno per una pace che possa significare sempre accoglienza

scheda

Non si è sciolto il sangue del Patrono di Napoli nel giorno, il terzo dell'anno nel quale avviene il prodigio, in cui si celebra il cosiddetto “miracolo laico”, cioè il 16 dicembre. Qui facciamo il punto sulla natura del prodigio con le varie ipotesi formulate dalla scienza in un articolo a firma di Vittorio Messori pubblicato sul mensile "Jesus"

San Gennaro

È uno dei Santi più amati dell’antichità grazie anche alla fede calorosa dei napoletani che lo hanno eletto a patrono della città dopo averla salvata da pestilenze ed eruzioni del Vesuvio. Vescovo di Benevento, amato da cristiani e  pagani, fu martirizzato sotto Dioclezano. Il miracolo della liquefazione del sangue avviene tre volte l’anno nella città partenopea

Santa Marta

Chi governa deve pregare per il popolo che gli ha dato il potere attraverso Dio. Ma anche il popolo deve pregare per chi lo governa spiega il Papa a Santa Marta, soprattutto per quelli che non ci piacciono. Non pregare per loro è un peccato

Pubblicità
Pubblicità
 
Multimedia
Edicola San Paolo