logo san paolo
venerdì 25 maggio 2018
 
Chiesa e Fede Aggiornamenti rss
 
il dibattito

L’analisi parte dagli abusi sulla legge 104, denunciati dal governatore Nello Musumeci, per arrivare alla proposta del M5S: «Nel Meridione sono in molti a cercare, più che un posto di lavoro, un “posto di stipendio”, dove si lavori il meno possibile...»

Cinque capitoli, 177 paragrafi: la nuova esortazione di papa Francesco spiega la chiamata di Dio nella vita di ogni giorno,...

GAUDETE ET EXSULTATE

"Non è per chi non cade mai, ma per chi ogni volta si lascia rialzare dalla misericordia di Dio", in esclusiva su Famiglia Cristiana il teologo e scrittore don Maurizio Gronchi spiega la nuova esortazione di papa Francesco.

da sapere

I nove mesi tra la concezione e la nascita di Gesù spiegano la data fissa del 25 marzo rispetto alla solennità del 25 dicembre. Tuttavia, questa festa viene sempre trasferita quando il 25 marzo cade nella Settimana Santa, nella Settimana di Pasqua o coincide con una Domenica di Quaresima o di Pasqua

Il 17 agosto 2002, a Cracovia, San Giovanni Paolo II affidò alla Divina Misericordia le sorti del mondo con questa bellissima...

la scheda

Fu istituita da Giovanni Paolo II nel 1992 che la fissò una settimana dopo la Pasqua. A volerla, secondo le visioni avute da suor Faustina Kowalska, la religiosa polacca canonizzata da Wojtyla nel 2000, fu Gesù stesso

PREGHIERA

Trae origine dalle parole dette da Gesù alla religiosa polacca suor Faustina Kowalska nel 1935: «La mia misericordia avvolgerà in vita e specialmente nell'ora della morte le anime che la reciteranno»

santi

Innova i metodi educativi , forma gli insegnanti, abolisce le lezioni in latino introducendo il francese e fonda la comunità dei “Fratelli delle Scuole Cristiane” per i bambini, in particolare poveri. Per questa attività fu tanto osteggiato in vita quanto esaltato dopo la morte

magistero

Lunedì 9 aprile viene presentata ufficialmente la terza esortazione apostolica scritta da papa Francesco. Dio chiama ciascuno di noi a essere santi, nelle pieghe della vita quotidiana

preti e pedofilia

«L’omertà va condannata e le vittime aiutate: chi sbaglia lasci il sacerdozio. A tutti, però, bisogna assicurare una chance di riscatto», dice fratel MichaelDavide Semeraro, un monaco benedettino che nella comunità in cui vive, in Valle d'Aosta, accoglie (anche) alcuni sacerdoti colpevoli di abusi sessuali, dimessi dallo stato clericale. Il religioso ha scritto un libro destinato a far discutere. 

I figli ci chiedono

«Perché ci si battezza da neonati? Non potrei decidere io da grande?» I dubbi sul Battesimo e le risposte da dare ai piccoli (e non solo...)

Sport e Vaticano

Sotto il cupolone è nata una società podistica di cui fanno parte monsignori, guardie svizzere e dipendenti della Santa Sede: «Cerchiamo di essere sale della terra anche nel mondo dello sport»

Conversione

Ha 15 anni e la sua famiglia, induista, viene dall’isola di Mauritius. Ha incontrato la fede frequentando la parrocchia del suo paese nel Padovano e a Pasqua è stata battezzata, cresimata e ha ricevuto la prima Comunione

Santo del giorno

Quando Vincenzo era ancora un giovane teologo domenicano che insegnava filosofia e teologia nella sua città natale, Valenza, in Spagna, la cristianità europea stava attraversando una fase particolarmente drammatica della sua storia, conosciuta come il “grande scisma d’Occidente”...

UDIENZA

Papa Francesco invita i 20 mila fedeli convenuti in piazza San Pietro nonostante la pioggia ad applaudire Benedetto XVI. Poi spiega che l'Eucaristia ci «impegna nei confronti dei poveri, educandoci a passare dalla carne di Cristo alla carne dei fratelli, in cui egli attende di essere da noi riconosciuto, servito, onorato, amato». E occhio alla «lingua lunga».... 

Il teologo risponde

Un parroco ha vietato la recita di un Rosario nel Venerdì Santo, dicendo che bisogna rispettare le funzioni e il silenzio. Il parere del teologo

Il teologo risponde

Un lettore si chiede se la comunione sia anche per chi abbia bisogno dell’incontro con Gesù. La risposta del teologo.

Regina Coeli

Il Papa al Regina Coeli ricorda che "siamo chiamati a occuparci del bene comune, a prenderci cura dei fratelli, specialmente quelli più deboli ed emarginati. Solo la fraternità può garantire una pace duratura, può sconfiggere le povertà, può spegnere le tensioni e le guerre, può estirpare la corruzione e la criminalità".

Il racconto del commiato di Karol Wojtyla, scritto da un testimone diretto, monsignor Stanislaw Dziwisz, nel libro "Lasciatemi...

santi

La sua esistenza fu avvolta in un'aura di soprannaturale dalla nascita alla morte. A 13 anni scelse la vita eremitica vicino a Cosenza, fondò l’Ordine dei Minimi, fu un grande taumaturgo la cui fama arrivò anche in Francia dove il papa Sisto IV lo inviò alla corte di Luigi XI per guarirlo

Pubblicità
vetrina onlus

Basta una donazione per aiutare MSF a continuare a essere al fianco dei Rohingya. Abbiamo bisogno del tuo aiuto: dona ora

 
Multimedia
Edicola San Paolo