logo san paolo
venerdì 17 novembre 2017
 
Di cosa parliamo Aggiornamenti rss
La morte di Totò Riiina

Dopo la morte del “capo dei capi” Totò Riina, si devono accendere i riflettori sulla Corleone che resiste e lotta per il cambiamento. Vi sono infiniti esempi di “storie del bene”. Dai Fasci Siciliani a Bernardino Verro, futuro sindaco socialista e illustre vittima della mafia. Moltissimi cattolici militarono nel movimento, nonostante gli assurdi veti di alcuni parroci legati a formazioni conservatrici e preoccupati dall’avanzata del socialismo

Bocciati

L'Italia è il fanalino di coda tra i Paesi Ue per la conoscenza della lingua. I risultati migliori tra le donne e i giovani. La regione dove si parla meglio è il Friuli Venezia Giulia

Dopo i casi Weinstein e Brizzi

Tatiana Biagioni: «La legge è molto chiara. Bisogna far capire agli uomini se non si gradisce un comportamento e trovare sempre il coraggio di denunciare»

SCIENZA

A Oakland, in California, il DNA di un uomo è stato modificato per la prima volta direttamente all’interno del suo corpo, con l’obiettivo di curare una malattia metabolica. Se dovesse rivelarsi efficace, la tecnica potrebbe aprire la strada alla cura di circa diecimila patologie causate da una mutazione genetica

Storie di riscatto

Dagli scarti della Terra dei fuochi nasce il campo di calcio dedicato alla memoria di Antonio Landieri, il giovane  disabile ammazzato dai killer mafiosi. In una Scampia maledetta che oggi rinasce

Ancora sul caso di Bologna

Sulla vicenda dello stupro alla stazione di Bologna di una ragazza minorenne, e dei commenti infelici di don Lorenzo Guidotti, suor Elsa Antoniazzi, responsabile del Centro di spiritualità delle Marcelline, commenta: «Nel mondo cattolico c'è ancora troppo maschilismo. Anche in questo caso dimentichiamo che il colpevole è uno solo, chi ha stuprato. La ragazza va solo difesa e aiutata»

Andrea Riccardi

In Siria, Iraq e Libano, dopo le dimissioni del primo ministro, la situazione è drammatica

Calcio e delusioni

Tanti i bambini e i ragazzi in lacrime per l'Italia che non parteciperà ai Mondiali del 2018. Ma da questa vicenda, secondo il nostro esperto Alberto Pellai, se ne può trarre qualche insegnamento...

Atto di accusa

La denuncia di Adriano Frascaroli, del Forum associazioni familiari Piemonte. «Il Parlamento è ancora troppo distante e, malgrado gli spot elettorali, di un vero programma per sostenere le famiglie ancora non c'è traccia». Un esempio di risposta virtuosa arriva dalla Francia, dove, dopo anni di interventi a sostegno delle famiglie, sono state superate le 800.000 nascite annue, con una media di due figli per donna

fine legislatura

L'Italia, tradizionalmente dipinta come terra di forti legami familiari e radicata cultura della maternità, vive, proprio su questi fronti, una crisi profonda, forse irreversibile. Ecco i progetti di legge dei vari partiti depositati nelle due Camere

eccellenze italiane

Colloquio con Cristina Boracchi, la preside della scuola secondaria più prestigiosa d'Italia secondo la classifica della Fondazione Agnelli: "Alla base di tutto non c'è solo l'istruzione dei ragazzi ma anche eseprienze legate alla società e al volontariato".

Uomini di fede

Si è spento a Milano Giuseppe Laras, rabbino capo prima ad Ancona, poi a Livorno e infine a Milano, dov'è rimasto per oltre 25 anni alla guida spirituale della locale comunità ebraica. L’incontro più sconvolgente e ricco di frutti della sua vita è stato con il cardinale Carlo Maria Martini, avvenuto nel 1980. Ne è nato un rapporto di profonda amicizia, stima e sintonia tra due uomini innamorati dello stesso Dio

Ragazzi delle medie

Il decreto legislativo fiscale contiene l'emendamento che consentirà di superare le circolari e di far tornare da soli i ragazzi delle medie. Serviva una legge per questo? A questo punto sì. Ce la siamo un po' voluta

Parigi, gli sviluppi sulla strage

Le indagini continuano, c’é una famiglia di origine italiana coinvolta: una quarantenne, Maria, cameriera in un noto bar della capitale francese, e il fratello minore Domenico, partito all’inizio del 2015 per la Siria come foreign fighter. Intanto i sopravvissuti provano a ritrovare un’esistenza normale. Con nuove terapie psichiatriche contro lo stress post-trauma

Stasera in Tv

Da martedì 14 ottobre, sei puntate su Rai 1 per raccontare la storia di un uomo che si risveglia dopo un lungo coma e non ricorda più nulla. Tra giallo e sentimenti, con un cast che comprende Lucrezia Lante della Rovere e Thomas Trabacchi.

Scuola

«Cara professoressa, mia figlia Lucia frequenta da quest’anno un istituto tecnico. L’altro giorno è tornata a casa molto provata perché i suoi compagni chiacchierano in continuazione, hanno poca voglia di fare, rispondono malamente ai docenti. Mi chiedo, chiasso o meno: un insegnante non dovrebbe sapere come portare a casa la lezione?» Un recente appello su Facebook di un docente di religione pugliese, don Riccardo Personè, finito in ospedale dopo una brutta esperienza con la sua classe, va alla fonte...

Il provvedimento

Il provvedimento che accoglie la richiesta di archiviazione avanzata dalla Procura di Trani in merito a un'indagine in tema di vaccini ribadisce un punto di metodo che dovrebbe far riflettere il mondo del diritto.

Scelte

«Mio figlio ha affrontato alcuni test per frequentare l’università e ne ha superati due. Ora però è incerto, anche sull’andare all’università. È arrivato alla fine della scuola superiore senza sapere che cosa vorrà fare del suo futuro...» Sfide e decisioni: i nostri ragazzi ne affrontano tante e ne hanno di fronte ancora di più. Affrontiamo la situazione con l'esperto Fabrizio Fantoni

Finlandia

Sauli Niinistö è in corsa per il rinnovo del suo mandato, con elezioni a fine gennaio. Ma a febbraio dovrebbe nascere il suo terzo figlio, e lui intende avvalersi del congedo genitoriale per dare una mano alla moglie, proprio nel mezzo della campagna elettorale. E il confronto con il nostro Paese, in questa prospettiva, è davvero sconfortante

Famiglia e famiglie

Ormai da anni i nostri storici consulenti familiari, Mariateresa Zattoni e Gilberto Gillini, ricevono lettere da giovanissimi e abbonati ottantenni. Da single e donne sposate. Uno spaccato della meraviglia, ma anche delle difficoltà e delle contraddizioni della famiglia italiana: problemi, anche gravi, nella sessualità di coppia; oppure figli-prigionieri che lamentano il tormento di gentitori iper-protettivi. «E quarantenni che si sentono in colpa se lasciano da soli papà e mamma», spiegano gli autori. «Ma non mancano lettere serene e colme di gratutudine»

Pubblicità
Pubblicità
 
Multimedia
Edicola San Paolo