logo san paolo
domenica 03 luglio 2022
 

Papa: "La prima missione dei discepoli fu a due a due. imparate a collaborare"

ANGELUS

«Il Signore designò altri settantadue [discepoli] e li inviò a due a due davanti a sé in ogni città e luogo dove stava per recarsi» (Lc 10,1)" ha citato Francesco, e ha aggiungo "qual è la ragione di questa scelta del Signore? ... Si possono elaborare piani pastorali perfetti, mettere in atto progetti ben fatti, organizzarsi nei minimi dettagli; si possono convocare folle e avere tanti mezzi; ma se non c’è disponibilità alla fraternità, la missione evangelica non avanza". Dolo l'Angelus ha dichiarato. "Faccio appello ai Capi delle nazioni e delle Organizzazioni internazionali, perché reagiscano alla tendenza ad accentuare la conflittualità. Il mondo ha bisogno di pace, non basata sull’equilibrio degli armamenti, sulla paura. La crisi ucraina avrebbe dovuto essere, ma – se lo si vuole – può ancora diventare, una sfida per statisti saggi, capaci di costruire nel dialogo un mondo migliore".

Commenta
0
 
I vostri commenti

    L'articolo non ha ancora alcun commento

    1997-2022

    Cina e Hong Kong, il mesto anniversario della "perla dell'Asia"


    Venticinque anni fa Martin Lee e Margaret Ng dal balcone del Parlamento chiedevano libertà e democrazia. Oggi la città, depressa e impaurita per colpa delle tante promesse tradite, fa i conti con il giro di vite introdotto dalla legge sulla sicurezza nazionale. Il ruolo della Chiesa. Parla padre Gianni Criveller, missionario del Pime 

    Commenta
    0
     
    I vostri commenti

      L'articolo non ha ancora alcun commento

       
      america centrale

      Il presidente Daniel Ortega, al potere ininterrottamente dal 2007, intensifica la repressione nei confronti della Chiesa cattolica, in atto già da anni. A marzo il nunzio apostolico è stato mandato via e molti preti subiscono minacce e aggressioni 

      Anno Santo

      Svelati motto e logo del Giubileo del 2025. Intervendo alla presentazione, il cardinale Pietro Parolin, Segretario di Stato della Santa Sede, ha detto che gli eventi più recenti invitano a tenere fisso lo sguardo sulla virtù della speranza. Monsignor Rino Fisichella ha spiegato che il 2023 sarà dedicato al Concilio Vaticano II e il 2024 preghiera. Il sindaco di Roma, Roberto Gualtieri, infine, ha assicurato che per il 2025 sarà risolto il problema rifiuti

      TRASMISSIONI

      Con la consacrazione a Maria di Russia e Ucraina a opera di papa Francesco, è tornato di attualità anche il mistero di Fatima....

      Salute e benessere

      A Pozzuoli un convegno medico affronta il tema delle lombalgie nei pazienti anziani che è la causa più frequente di...

      intervista

      La teologa morale Gaia De Vecchi analizza il recente documento del Dicastero per i laici, la famiglia e la vita in cui vengono tracciate le nuove linee per la preparazione al matrimonio: «Il tema del sesso prematrimoniale ha fatto più scalpore, soprattutto tra i media laici, perché ci si aspettava cambiamenti che non ci sono stati. Ma le novità proposte sono tante a cominciare dal ruolo dei laici e dei separati nella preparazione delle coppie»

      l'appello

      È il grido d’allarme e di dolore di Annabianca, la mamma di Emma, investita a tre anni mentre era all’asilo nel 2019. Oggi...

      eventi

      Sessanta convegni per riscoprire il valore delle comunicazione con noi stessi, il nostro prossimo e il Pianeta. Tra i relatori Mauro Magatti, Noemi, Giorgio Panariello, Luca Mercalli, Vittorio Sgarbi

      milano

      Seduti in metropolitana in pieno giorno due giovani assumono cocaina come se niente fosse davanti a tutti. Hanno perso il senso del limite, ma lascia sconcertati anche l'indifferenza di chi li sta a guardare senza intervenire (A. Pellai) 

      CRONACA

      L'ultima tragedia al Lido Adriano (Ravenna). Un uomo di 82 anni ha avuto un malore per aiutare quattro ragazzini che si erano...

      NUOVI MARTIRI

      Lombarda, originaria del Lecchese, religiosa delle Piccole sorelle del Vangelo di Charles de Foucauld, avrebbe compiuto 65 anni il 27 giugno. Si ritiene che sia stata vittima di una rapina. Era nell'isola dal 2002.

      il commento

      Accolti come reduci da una guerra che non è mai esistita, i terroristi italiani sono stati coccolati nei salotti parigini, dove si cinguettava anche in ambienti vicini ai vertici dell'esecutivo: come se da noi si fossero presi quali ospiti e adottati gli assassini del Bataclan

      Pubblicità

       

      il commento

      Daniel e Leila Abdallah, due sposi libanesi che vivono a Sydney, il primo febbraio 202 hanno perso 3 figli, falciati da un pirata della strada mentre andavano a prendere un gelato. Hanno scelto di perdonare chi ha ucciso, deponendo rabbia e voglia di vendetta. La loro testimonianza (che ha portato l'Australia a istituire la Giornate del perdono, che si celebra proprio il primo febbraio) ha scosso l'Aula Paolo VI.

      angelus

      Il Papa prega per l'Ecuador, l'Ucraina e per suor Lucia Dell'Orto uccisa ad Haiti. Ed esorta tutti a fare il bene, con pazienza, senza aspettarsi riconoscimenti. A lasciare andare la rabbia se si è incompresi e a cercare giustizia, non vendetta

      dossier

      Il Papa legge l'omelia nel corso della Messa per il X Incontro mondiale delle famiglie e sprona ad avere coraggio, senza farsi inquinare dal veleno dell'egoismo, dell'individualismo e della cultura dello scarto

      MILANO

      La storica istituzione, che dal 1532 accoglie orfani e bambini allontanati da casa, ha formato personbaggin che si sono poi fatti strada nella vita, gente come Leonardo Del Vecchio, Angelo Rizzoli e Edoardo Bianchi. Ancora oggi ci sono quattro comunità, un museo e una banda

      DIALOGO

      Culmina a Lampedusa l'incontro promosso dall’Ufficio Cei per l’ecumenismo e il dialogo interreligioso insieme con i leader...

      l'analisi

      Dopo la sentenza della Corte Suprema degli Usa, l'arcivescovo di Lucca e presidente della Commissione per la famiglia, i giovani e la vita della Cei, ragiona di quanto potrà accadere in Italia: «La 194 si proponeva di affrontare e, laddove possibile, rimuovere le cause delle interruzioni di gravidanza. Oggettivamente siamo andati molto oltre alla lettera e allo spirito di quella legge, banalizzando l'aborto. Riapriamo il dibattito senza sterili polarizzazioni»

      la riflessione

      «La Chiesa è madre, non sopporta il dolore dei propri figli. Nessun accanimento terapeutico. Sì a cure palliative efficaci e tempestive».  Il testo integrale nel numero 26 di Famiglia Cristiana in edicola e parrocchia da giovedì 23 giugno.

      libri

      Don Giuseppe Costa mette a disposizione la sua esperienza e il suo lavoro da giornalista per le nuove generazioni di giornalisti. Una pedagogia dei mass media rivolta soprattutto ai giovani

      Pubblicità

       
      Le iniziative di Famiglia Cristiana
       
      Multimedia
      Tutti Video Foto
      A colloquio con il padre
      Calendario
      Liturgia del giorno

      Ef 2,19-22; Sal 116 (117); Gv 20,24-29

        

      Dell’apostolo Tommaso detto “Didimo” (che significa gemello) si parla soprattutto nel quarto Vangelo, quello di Giovanni. Quando Gesù dice ai discepoli che Lazzaro è morto e li invita ad recarsi con lui a Betania, Tommaso dice ai compagni: «Andiamo anche noi a morire con lui». Ed è rispondendo a una domanda dell’apostolo che Gesù proclama: «Io sono la via, la verità e la vita». Ma l’episodio più conosciuto di Tommaso è quello dello scetticismo da lui dimostrato di fronte ai compagni che gli raccontano di aver visto Gesù risorto. Otto giorni dopo, il Maestro riappare ai Dodici mostrando le piaghe delle mani e del costato all’Apostolo, il quale ripara la sua incredulità con una protesta di fede nella divinità di Cristo dicendogli: «Signore mio e Dio mio!». La tradizione relativa all’attività missionaria dell’apostolo si basa su testimonianze antichissime. Ma provenendo quasi tutte da scritti apocrifi, non è possibile sapere con certezza storica ciò che avvenne di lui. Secondo Teodoreto,, un apologeta cristiano del secolo V, Tommaso predicò in India e le leggende sulle origini del cristianesimo nel Malabar ricollegano a lui i cosiddetti cristiani di S. Tommaso, oggi sparsi in quattro diocesi indiane con le tipiche liturgie di rito siro-malabarico. Verso san Tommaso di Mailapur, vicino a Madras, sulla costa di Coromandel, una croce con iscrizione del secolo VII in antico persiano indica, secondo l’opinione comune, il luogo del martirio di Tommaso. Anche Marco Polo e Camoens alludono al suo apostolato in India. Il Martirologio Geronimiano commemora la traslazione del corpo dell’apostolo a Edessa il 3 luglio. In questo stesso giorno celebrano la festa cristiani di rito siro-occidentale e siro-malabarico. La liturgia romana, nel secolo IX, fissava questa solennità al 21 dicembre. Successivamente il nuovo calendario, per impedire interruzioni nelle ferie maggiori di Avvento, ha adottato in forma definitiva la data del 3 luglio.
       
      Il vangelo della famiglia
      Rito Romano / Rito Ambrosiano
      Il Caso della Settimana
       
      Le iniziative San Paolo
       
      I blog selezionati
      Il buongiorno di don Lillo
      Don Lillo Drogo

      Un podcast al giorno. Medita e prega con noi

      Uno spazio con musica, canti, testimonianze, preghiere per accompagnare la tua...

      Rito romano
      Laura Paladino

      XIV Domenica del Tempo Ordinario (anno C) - 3 luglio 2022

      Pieni di gioia, inviati per la salvezza In quel tempo, il Signore designò altri...

      Rito ambrosiano
      Padre Giulio Michelini

      Domenica 3 luglio 2022 - IV dopo Pentecoste

      Dopo la memoria della creazione e la riflessione sulla disobbedienza di Adamo –...

       
       
       
       
       
       
       
       
       
       
       
      Edicola San Paolo