logo san paolo
venerdì 03 dicembre 2021
 
IL MONDO A SAN PIETRO
 

A San Pietro: nessun biglietto, consigliato l'ombrello

26/04/2014  Nessuna restrizione. La cerimonia che canonizzerà Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II sarà aperta a tutti. Attesi 800 mila pellegrini. Preparati 18 maxi schermi. Le previsioni? Oggi e domani, sprazzi di sole e scrosci di pioggia.

«Si ritirano qui i biglietti per la Messa di domani?». La signora spagnola rivolge la domanda alla fila di persone che attende davanti a un portone di via della Conciliazione. «No, signora, questa è la fila dei giornalisti in attesa dell’accredito, ma stia tranquilla, domani non serve nessun biglietto. L’ingresso in piazza è libero per tutti».

Nessun biglietto, nessuna restrizione. La storica cerimonia che canonizzerà Giovanni XXIII e Giovanni Paolo II sarà aperta a tutti. L’unica condizione per godersi lo spettacolo sarà quella di arrivare prima possibile, per prendere i posti migliori. Sono centinaia di migliaia i fedeli giunti a Roma per l’evento del 27 aprile. Italiani, ovviamente, ma anche tantissimi polacchi, spagnoli, tedeschi, francesi, canadesi, sudamericani. Abbiamo visto anche un gruppo di pellegrini proveniente dal Libano, il paese mediorientale visitato da Bendetto XVI nel 2012. Si stima che saranno presenti in piazza San Pietro e nei dintorni circa 800 mila persone.

Tutto è pronto per la grande cerimonia e i drappi con i volti dei due papi santi sono già appesi sulla facciata della basilica. Via della Conciliazione è già stata chiusa al traffico automobilistico e nelle ultime 24 ore migliaia di turisti e pellegrini l’hanno percorsa per calarsi nell’atmosfera del grande evento di domenica. In queste ore l’agenda dei pellegrini comprende: lunghe file per entrare a San Pietro e ai Musei vaticani, visite alle chiese nei dintorni (soprattutto Santo spirito in Sassia, chiesa dedicata alla Divina Misericordia, sempre piena di fedeli raccolti in preghiera), acquisti di souvenirs nelle librerie (colpisce vedere il volto di Giovanni Paolo II circondato dall’aureola), fotografie con la basilica sullo sfondo. Ancora una volta Roma si prepara a un grande evento, con interventi sulla viabilità e sulla sicurezza.

Chi non riuscirà a raggiungere la piazza potrà seguire la cerimonia su 18 maxi schermi allestiti in vari punti della capitale. Per l’assistenza sanitaria sono mobilitate 77 ambulanze, 6 automediche, 16 tende mediche. I volontari coinvolti sono 2.630, i vigili urbani mobilitati sono 1941. Un migliaio i bagni chimici a disposizione dei pellegrini. Gli arrivi di turisti e pellegrini continueranno fino alle ultime ore prima della cerimonia. Nella giornata di sabato, per tutta la notte, ci saranno veglie di preghiera e meditazioni in varie chiese di Roma. Poi, all’alba di domenica , comincerà la marcia di avvicinamento a piazza San Pietro. Resta l’incognita del tempo. Dopo il sole di ieri, oggi Roma si è svegliata sotto le nuvole. Le previsioni annunciano, sia per oggi che per domani, sprazzi di sole e scrosci di pioggia.

 
Edicola San Paolo