logo san paolo
domenica 27 settembre 2020
 
Monumenti spenti
 

700 specie a rischio: l'allarme del Wwf per L'ora della terra

24/03/2017  Il rapporto dell'organizzazione ambientalistica in occasione del 25 marzo, The Earth our, quando i monumenti di tutto il mondo si spegnono per un'ora per sensibilizzare l'opinione pubblica sui cambiamenti climatici. Tra gli animali più a rischio orsi polari, pinguini, anfibi, il ghepardo e il panda

Il 25 marzo si celebra di Earth Hour-Ora della Terra, l'evento globale per sensibilizzare l'opinione pubblica e i decisori politici sul cambiamento climatico e sull'urgenza di agire ora. In questa occasione il WWf con il report «Cambiamenti climatici e sesta estinzione di massa» stila la mappa delle specie a rischio: ci sono orsi polari, pinguini, orche e leopardi delle nevi ma anche stambecchi, anfibi, fringuelli alpini e persino l'abete bianco, il tipico albero di Natale delle regioni settentrionali, «tutte specie che stanno soffrendo come non mai l'aumento della temperatura e gli altri effetti dei cambiamenti climatici». Il simbolo dell'effetto clima, spiega il Wwf, è senz'altro l'orso polare: «con la progressiva riduzione della banchisa polare rischiamo di perdere i due terzi degli orsi polari entro il 2050». In Antartide, il 75% della popolazione dei pinguini di Adelia potrebbe scomparire se le temperature del globo cresceranno di 2 gradi e  rischiamo di perdere fino al 70% delle specie di passeriformi migratori in Australia e ai tropici. Anche il panda, pur se in lieve ripresa numerica, è minacciato dal clima che cambia, in quanto dipende strettamente dalle foreste di bambù. La classe animale più colpita è quella degli anfibi, come l'ululone dal ventre giallo: a causa dei loro complessi cicli vitali che si svolgono tra terra e acque dolci, dove si fanno sentire siccità o regime delle precipitazioni, il 33% di queste specie è inserito nella lista rossa Iucn (International Union for Conservation of Nature). Nel ghepardo l'aumento della temperatura ha provocato una netta riduzione della fertilità maschile. Quasi la metà (il 47%) delle specie di mammiferi e quasi un quarto delle specie di uccelli (24,4%) monitorati dalla lista rossa dell'Iucn subiscono l'impatto negativo dovuto ai cambiamenti climatici. In totale si tratta di circa 700 specie.

Earth Hour (Ora della Terra) è la grande mobilitazione globale del WWF che, partendo dal gesto simbolico di spegnere le luci per un’ora, unisce cittadini, istituzioni e imprese in una comune volontà di dare al mondo un futuro sostenibile e vincere la sfida del cambiamento climatico. Quest’anno sono oltre 400 i comuni coinvolti: centinaia di palazzi istituzionali, edifici e monumenti verranno spenti per un’ora per ricordare a tutti che quella contro i cambiamenti climatici è una battaglia che non possiamo permetterci di perdere!
A Roma ci sarà l’evento principale presso il MAXXI – Museo Nazionale delle Arti del XXI secolo, ma nello stesso momento, altri monumenti del nostro Paese verranno spenti. Sempre a Roma, a luci spente per il pianeta, ci saranno anche il Colosseo e la Basilica di San Pietro. A Torino, sarà la Mole Antonelliana ad essere spenta, mentre a Verona spegneremo l’Arena e poi la suggestiva Piazza San Marco a Venezia!
Per l’elenco degli eventi e le modalità di partecipazione http://www.oradellaterra.org

I vostri commenti
1
scrivi

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 0,00 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 0,00 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    GBABY
    € 69,60 € 49,80 - 28%