Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
giovedì 25 aprile 2024
 
dossier
 

A Gerolamo Fazzini il premio "Natale Ucsi"

13/12/2021  Il giornalista ha dedicato il riconoscimento a suor Ann Rose Nu Tawng e a tutto il popolo del Myanmar, «un popolo che vive una tremenda crisi ormai – con poche eccezioni – dimenticata dai media».

Gerolamo Fazzini.
Gerolamo Fazzini.

Le buone notizie fanno notizia: la 27° edizione del premio giornalistico nazionale “Natale Ucsi”, intitolato al giornalista veronese Giuseppe Faccincani e promosso dall’Unione Cattolica Stampa Italiana-sezione di Verona, ha dato un incoraggiante segnale nel panorama di una società in difficoltà, mostrando il volto del vero giornalismo, in opposizione alla maschera delle fake news.

Solidarietà, vicinanza, ascolto, aiuto, speranza: sono i temi che hanno caratterizzato i contenuti e dimostrato tangibilmente – attraverso la stampa, la tv, la radio – che il bene c’è. Sono state 148 le candidature giunte da testate di tutt’Italia e questi i vincitori: Andrea Priante (Corriere Veneto) e Bianca Senatore (menzione - L'Espresso) per la stampa, Alessio Lasta (La7) per la tv, Lucas Duran (Radio Vaticana) per la radio, Gerolamo Fazzini (Famiglia Cristiana) per "Il genio della donna", Marialaura Iazzetti (L'Espresso) per la targa "Giovani" e Maria Teresa Ferrari per "Giornalisti e società".

Il nostro Gerolamo Fazzini ha dedicato il riconoscimento (sezione “Genio della donna”) a suor Ann Rose Nu Tawng e a tutto il popolo del Myanmar, «un popolo che vive una tremenda crisi e ormai – con poche eccezioni – dimenticate dai media».  

Alla cerimonia di premiazione, svoltasi a palazzo Barbieri, sede municipale di Verona, hanno presenziato il sindaco Federico Sboarina, il vicario della città don Maurizio Viviani su delega del vescovo mons. Giuseppe Zenti, il segretario generale Fondazione Cattolica Assicurazioni Adriano Tomba, il neo-presidente UCSI nazionale Vincenzo Varagona, il consigliere nazionale ODG Gianluca Amadori e, tra i partner e sostenitori, Bonifacio Pignatti giornalista L’Arena/Gruppo Editoriale Athesis e Bruno Pagani, fondatore Plastotex.

Hanno inviato i loro saluti il presidente della giuria, don Bruno Cescon e Maurizio Marino, presidente della Fondazione Banca Popolare di Verona, nonchè tutti i partner, patrocinatori e sostenitori. Il direttore “Medici con l’Africa Cuamm” don Dante Carraro ha ritirato il premio per la radio, in vece del giornalista Lucas Duran.

(nella foto di copertina: suor Ann ferma i poliziotti durante la rivolta di Myanmar)

 

 

 

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo