logo san paolo
domenica 28 novembre 2021
 
dossier
 

Oggi Gesù danza con i precari

11/04/2014  Il 16, 17 e 18 aprile al Teatro di Milano il racconto della Passione sulle note di Mozart va in scena in forma di balletto. Un'interpretazione originale nella realizzazione e nel contenuto se il regista Marco Daverio ha scelto di raccontare Gesù "di oggi" precario in mezzo agli apostoli. Precari come lui.

Lo spettacolo Passione Mozart unisce al racconto della figura di Gesù la musica di Mozart riscoprendo un genere artistico che ha rivestito una particolare importanza nel corso dei secoli: la sacra rappresentazione. Si aggiunge, all'alto livello artistico di una delle più importanti compagnie italiane di danza riconosciute dal Ministero dei Beni Culturali, il Balletto di Milano, un'interpretazione originale e sociale, estremamente contemporanea, data dal regista Marco Daverio: «Affrontare la figura di Cristo pone un regista di fronte a scelte molto delicate. Come sarà il "mio" Gesù? Ho scelto di spostare l'attenzione sui personaggi che gli stanno intorno a partire dai più umili: il cieco, il paralitico, l'indemoniato, l'adultera e soprattutto i poveri. I tanti poveri a cui non ha mai negato il suo aiuto. Chi potrebbero essere oggi costoro? Non é poi così difficile scoprirlo: basta andare in uno dei tanti centri della Caritas e conoscere le persone che ogni giorno assiste". Gesù così diventa un precario degli anni nostri e, come lui, i discepoli e la vicenda, rispettosa del testo evangelico, è ambientata tra i bancali di una fabbrica chiusa per la crisi».

Passione Mozart sarà in scena da mercoledì 16 a venerdì 18 aprile al teatro di Milano (via Fezzan 11). 

 

Multimedia
Bellini, maestro di Pietà
Correlati
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo