logo san paolo
martedì 30 novembre 2021
 
 

A tavola con Gwyneth Paltrow

29/11/2011  Tra le strenne del prossimo Natale anche un libro di ricette scritto dalla celebre attrice americana. "Appunti dalla mia cucina" spiega 150 piatti e offre tanti spunti pratici.

La Paltrow apparecchia per un pranzo all'aperto (foto Ellen Silvermann tratte da "Appunti dalla mia cucina" - Copyright 2011 Gwyneth Paltrow - Adriano Salani Editore S.p.a.).
La Paltrow apparecchia per un pranzo all'aperto (foto Ellen Silvermann tratte da "Appunti dalla mia cucina" - Copyright 2011 Gwyneth Paltrow - Adriano Salani Editore S.p.a.).

C’è chi parla di lei come della nuova Audrey Hepburn. Molto più recente è però la scoperta che la vincitrice dell’Oscar per Shakespeare in love ha in verità un'altra grande passione oltre a quella per il cinema: cucinare. Gwynet Paltrow insomma è anche una novella Artusi. 

    Le tecniche ai fornelli le ha imparate da suo padre, raffinato gourmet, e il talento lo ha messo in pratica subito, appena diciottenne, quando tra un casting e l’altro arrotondava lo stipendio lavorando in un ristorante di Los Angeles.

    Da allora di strada ne ha fatta tanta, persino in cucina. Il libro di ricette che ha dato da poco alle stampe, Appunti dalla mia cucina - 150 ricette sane e semplici da un’icona del nostro tempo, fa capire che la Paltrow è davvero un'ottima cuoca, tra l'altro un'autentica sperimentatrice, che ama provare sempre nuove ricette. Con lo sguardo però costantemente rivolto alle gastronomie di tradizione e con un'attenzione speciale alla salute.  

    «Ho sempre amato il cibo: circondarmene, prepararlo e naturalmente mangiarlo», spiega l'attrice. È stato mio padre a trasmettermi la passione, un uomo straordinario, un vero gourmet con un grande amore per la buona tavola e il buon vino. Nelle pagine del mio libro troverete ricette per realizzare piatti semplici, deliziosi e (quasi sempre) sani. Sono quelli che preparo e ripreparo per la mia famiglia e per gli amici, quelli che non mi tradiscono mai. Con questo libro vorrei diffondere la filosofia di mio padre, condividendo con voi gli straordinari insegnamenti che mi ha impartito: investi nel concreto, pulisci mentre lavori, bevi mentre cucini, divertiti. Non dev’essere per forza complicato. Sarà quel che sarà». 

     Che Gwyneth Paltrow sia davvero ricca d'inventiva in cucina lo dimostra anche uno dei tanti piccoli commenti che elargisce qua e là tra le pagine del libro, a corollario delle ricette. Mentre spiega quali ingredienti non devono mai mancare in una cucina ben fornita, aggiunge però che le ricette riuscite meglio sono state quelle realizzate a partire da pochi prodotti. Quando magari non c'era stato il tempo o la possibilità di fare la spesa e aveva dovuto organizzarsi con il poco rimasto nel frigo quasi vuoto e nella dispensa. Del resto è proprio in questi frangenti che viene fuori il vero talento da chef.

Alla celebre attrice piace anche preparare la pasta in casa (foto Ellen Silvermann da "Appunti dalla mia cucina" - Copyright 2011 Gwyneth Paltrow - Adriano Salani Editore S.p.a.).
Alla celebre attrice piace anche preparare la pasta in casa (foto Ellen Silvermann da "Appunti dalla mia cucina" - Copyright 2011 Gwyneth Paltrow - Adriano Salani Editore S.p.a.).

Ricette ma anche tanti ricordi

Il libro è composto da 150 ricette pratiche: dagli antipasti più sfiziosi alle insalate, sane e più o meno elaborate. E ancora, sandwich golosi, primi delicati e secondi sontuosi. Ma come corrisponde a una buona cuoca americana, anche tutto per il brunch o una prima colazione sorprendenti. Infine piatti vegetariani e versioni vegane adatte a ogni tipo di palato e regime alimentare. Lei stessa dichiara di non mangiare carne rossa.

     Il suo viaggio culinario non si arresta però in America e, dato che la sua vita si divide tra Stati Uniti ed Europa (ha case a Londra e New York), spazia fra le migliori cucine del mondo: specialità francesi, spagnole e americane e anche tante idee per cucinare con e per i bambini.  

Gwyneth Paltrow, vincitrice di un Oscar come migliore attrice e madre di due figli, rende ancor più speciale e accattivante il ricettario grazie al tocco personale dei suoi ricordi, che divide così con i suoi fan. L'attrice ha poi fondato anche un sito, GOOP.com dove condivide le sue ricette con gli appassionati. Insieme a Mario Batali aveva già scritto il libro Spain, A culinary road trip.        

La copertina del libro (foto Ellen Silvermann).
La copertina del libro (foto Ellen Silvermann).

La ricetta: morbidi brownies al cioccolato  

Il commento della Paltrow: «Questi sono i brownies più sani a cui possiate aspirare senza sacrificare il sapore».  

Ingredienti (per 8 persone)
Tempo: 45 minuti

260 g di farina di farro bianca;
125 g di ottimo cacao in polvere;
1 cucchiaio e mezzo di lievito per dolci;
1 pizzico di sale fino;
125 ml di olio di semi;
250 ml di sciroppo d’acero;
125 ml di malto di riso o di sciroppo d’agave chiaro;
125 ml di caffe` forte;
125 ml di latte di soia;
1 cucchiaio di estratto di vaniglia;
150 g di ottime gocce di cioccolato (scegliete quelle addolcite col malto se volete evitare lo zucchero).

Preriscaldate il forno a 180o C. Ungete con olio di semi una teglia (io ne uso una di 22,5 27,5 cm, alta 5 cm). Setacciate in una ciotola grande la farina, il lievito, il cacao e il sale. Mescolate a parte l’olio di semi, gli sciroppi, il caffè, il latte di soia e la vaniglia. Versate il composto liquido nella ciotola con gli ingredienti secchi e mescolate, facendo attenzione a non lavorare troppo l’impasto, altrimenti il dolce verrà duro. Versate metà della pastella nella teglia. Spolverizzate con metà delle gocce di cioccolato. Coprite con il resto della pastella e spolverizzate con il cioccolato rimasto. Infornate per 30 minuti (di meno se la teglia è poco profonda, di più se è profonda), finché uno stecchino inserito nel dolce non esce un po’ sporco di cioccolato: così i brownies verranno morbidissimi! Lasciate raffreddare, se ce la fate, tagliate a quadretti e servite.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo