logo san paolo
martedì 24 maggio 2022
 
lutto
 

Addio a monsignor Capuzzi, vescovo emerito di Lodi

27/12/2021  Il presule aveva accolto nel 1992 Giovanni Paolo II nella sua visita della diocesi lombarda

Si svolgeranno mercoledì 29 dicembre nella Cattedrale di Lodi i funerali di monsignor Giacomo Capuzzi, vescovo emerito della diocesi lombarda. Capuzzi era succeduto nella sede di San Bassiano a mons. Paolo Magnani, trasferito a Treviso, nel 1989, lasciando la parrocchia di Leno, nella bassa bresciana, vicina alla Manerbio che gli aveva dato i natali nel 1929. Amico del conterraneo cardinale Giovanni Battista Re, mons. Capuzzi aveva ottenuto il dottorato in Teologia Dogmatica alla Pontificia Università Gregoriana di Roma e la laurea in Lettere e Filosofia alla Cattolica di Milano.

Pur con questo grande bagaglio intellettuale non aveva mai dismesso il carattere gioviale, l'intercalare in dialetto e l'approccio diretto alle realtà pastorale e sociale, che già negli anni novanta mostrava i primi segni di un cambiamento rapido. Dimessosi al raggiungimento del 75° anno, aveva dovuto attendere diversi mesi la nomina di un successore e non nascondeva la sua volontà di ritornare alla semplice pastorale, considerando con umiltà la sua esperienza episcopale, addirittura al di là delle proprie capacità. Ebbe la gioia di accogliere la visita di Giovanni Paolo II a Lodi nel 1992. Tornato prima a Manerbio, dove ha aiutato in parrocchia finché ha potuto, era poi stato accolto nella residenza per anziani Monsignor Pinzoni di Brescia, dove è spirato. Presiederà le esequie l'arcivescovo metropolita di Milano, Mons. Mario Delpini, insieme a Mons. Maurizio Malvestiti, attuale vescovo di Lodi e al predecessore Mons. Giuseppe Merisi. La cattedrale romanica di Lodi, in questi mesi aula sinodale con l'immagine del Cristo Pantocratore della basilica di San Bassiano di Lodivecchio che campeggia, accoglierà definitivamente il pastore che chiuse il Sinodo diocesano precedente nel 1990 nel sepolcreto della cripta dei vescovi.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo