logo san paolo
venerdì 07 agosto 2020
 
 

Adottivi non si nasce, si diventa: tutti a Bologna

21/06/2013  È il primo meeting di adottivi adulti in Italia: coloro che sono stati accolti in una famiglia italiana escono allo scoperto per confrontarsi senza il filtro di genitori, psicologi o operatori sociali

Arriveranno da tutta Italia, senza distinzioni di età, sesso e orientamenti politici o religiosi. Bologna, il prossimo 22 giugno, diventa l'ombelico del mondo dei figli adottivi adulti dell'Italia di oggi e di ieri. L'obiettivo del meeting organizzato dal Centro studi CIAI è dare un segnale: il percorso di adozione non si esaurisce con l'ingresso, da bambini, in una famiglia. Quello, anzi, è solo l'inizio. Perché ogni storia ha le sue sfumature, ogni età ha i suoi punti di forza ma anche le proprie inevitabili fragilità, perché per curare certe ferite non basta un cerotto. Non basta il silenzio.

Si parlerà di tanti argomenti: dall'identità etnica alla ricerca delle origini passando per la genitorialità. Ma l'aspetto rende ancora più emotivamente coinvolgente l'appuntamento è la scelta di "tagliare" per il momento tutti i possibili filtri: genitori, psicologi, operatori sociali non interverranno per mediareo commentare le riflessioni che via via emergeranno.

La giornata di lavori è stata pensata in due tronconi: la prima riservata ai soli adottivi sarà un contenitore di testimonianze per indagare tratti comuni, peculiarità e divergenze dei diversi percorsi, passando al setaccio i fattori che possono aver contribuito alla buona riuscita di un'adozione e quelli che, viceversa, sono risultati ostacoli difficili se non impossibili da superare. Nelle intenzioni, da questa fase si vorrebbe uscire con proposte concrete per iniziare una collaborazione tra figli adottivi adulti e servizi post-adozione. Nella seconda parte, invece, l'"emerso" del meeting sarà portato al "vaglio" di esperti, come Daniela Bacchetta, vicepresidente CAI-Commissione adozioni internazionali, Monya Ferritti, presidente CARE-Coordinamento delle associazioni familiari, e Luigi Fadiga, Garante per l'infanzia e l'adolescenza della Regione Emilia Romagna.

«L'età adulta - si legge nei documenti diffusi dagli organizzatori - rappresenta una delle tappe meno esplorate della vicenda adottiva. Solitamente quando si parla di “adottati” ci si riferisce ai bambini, dimenticando che i figli adottivi diventano adolescenti e poi adulti, entrano nel mondo del lavoro, si sposano, hanno figli. La costruzione dell’identità è un processo che si evolve e muta nelle varie fasi della vita, in modo particolare nel periodo dell’adolescenza, in quanto c’è la voglia ma allo stesso tempo la paura di mettersi a confronto con una storia pregressa, segnata da un abbandono con cui ci si trova sempre a fare i conti, di legami affettivi interrotti, di appartenenza etnica ad un Paese di cui si ricorda e si conosce poco se non addirittura niente».

«L’essere stati adottati costituisce una condizione esistenziale che accompagna tutta la vita. Anche nel diventare adulti, i figli adottivi si trovano ad affrontare una serie di compiti che, seppure comuni a tutti, si colorano di significati peculiari proprio in considerazione della loro specifica storia personale. Inoltre, nella costruzione dell’identità, trova grande spazio il desiderio che, molti avvertono, di scoprire le proprie origini: partendo da un viaggio interiore in cui nasce il desiderio e la voglia di scoprire qualcosa in più del proprio passato, si arriva spesso a realizzare il viaggio vero e proprio nel Paese di nascita. La ricerca di informazioni sulla famiglia biologica, il rapporto con il Paese di origine e la definizione della propria identità etnica, la relazione con l’altro sesso, l’assunzione del ruolo genitoriale con il compito di spiegare l’adozione al proprio figlio, sono solo alcuni dei temi che contrassegnano questa tappa dell’esistenza dei figli adottivi”.

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%