logo san paolo
sabato 25 giugno 2022
 
ALLARME SMOG
 

Allarme smog, che fare: 10 consigli pratici

28/12/2015  I suggerimenti dell'Istituto superiore di sanità per affrontare l'allarme smog che nelle grandi città italiane sta mettendo a dura prova i cittadini. Anche loro però posso fare qualcosa per combatterlo.

Mentre nelle città italiane, tra i dibattiti e le polemiche spesso a sfondo politico e raramente scientifico, partono alcuni provvedimenti anti smog . Il tutto con notevole ritardo poiché è bene ricordare che a Milano, dove la situazione è particolarmente grave, si sta registrando un triste record: i giorni i giorni di superamento dei valori del Pm10 (le pericolose polveri sottili) hanno toccato quota 98 dall'inizio dell'anno. Il limite previsto dalla normativa, ricorda l'Arpa (Azienda Regionale per la protezione dell'ambiente), è non più di 35 giorni in un anno.

Oggi il capoluogo lombardo da quindi inizio al blocco totale del traffico tra le 10 e le 16. Altre città come Roma e Bergamo hanno adottato le targhe alterne e a Torino ci si è limitati a fornire agevolazioni dei mezzi pubblici.

E in attesa di una risoluzione e della pioggia è più che mai necessario che il piano di azioni pubbliche sia integrato dall'adozione di comportamenti individuali consapevoli e finalizzati alla riduzione sia dell'inquinamento sia dell'esposizione personale e della propria famiglia.

Ecco quindi i consigli basati anche sul buon senso e sul senso civico delle persone segnalati sul sito dell'Istituto superiore di sanità dal direttore del Dipartimento Ambiente.

1) Usare i mezzi pubblici ed evitare l'auto.

2) Se si deve usare l'auto, non viaggiare da soli.

3) Se non si hanno alternative all'auto, rallentare di almeno 10 km/h rispetto ai limiti di velocità;

4) Non parcheggiare in doppia fila: creare un ingorgo aumenta anche l'esposizione all'inquinamento; 

5) Controllare che il riscaldamento sia spento prima di andarsene dall'ufficio;

6) Chiudere il riscaldamento di casa se si va in vacanza;

7) Abbassare il riscaldamento di 1-2 gradi e mettere un maglione in più quando si sta in casa;
  
8) Limitare l'uso della legna per il riscaldamento.

9) Limitare le attività ricreative, sportive e di gioco all'aria aperta

10) Tenere al riparo bambini, anziani e chi è affetto da patologie respiratorie e cardiovascolari nelle ore di maggior traffico.

Multimedia
Milano, sei ore al giorno senza automobili
Correlati
I vostri commenti
3

Stai visualizzando  dei 3 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo