logo san paolo
domenica 26 settembre 2021
 
 

Alleanza fra generazioni e Giornata dei nonni

01/07/2021 

La comunità credente invita a vivere tre parole fondamentali: tenerezza, memoria e sogno. Per rinnovare l’alleanza tra giovani e anziani, che passa anche attraverso una concreta solidarietà

 

Fra le alleanze infrante che la società sta vivendo c’è quella fra le generazioni. Due motivazioni rendono preoccupante tale discrasia. La prima sta nel fatto che, nel nostro mondo occidentale, ci sono sempre più anziani. La sproporzione numerica non può non ripercuotersi sul tessuto sociale e culturale della società. La seconda sta nel debito economico che, anche a causa della pandemia, si sta sempre più accumulando sui ragazzi.

Eppure, la comunità credente, mentre si accinge a celebrare la Giornata dei nonni, invita a vivere tre parole fondamentali. Innanzitutto, la tenerezza. «I vecchi quando accarezzano hanno il timore di far troppo forte», cantava Fabrizio De André. Si tratta del valore della vita nella sua fragilità. Mi ha molto impressionato nel film The father. Nulla è come sembra, diretto da Florian Zeller e con protagonista un leggendario Anthony Hopkins, il reiterarsi della domanda all’anziano che sta perdendo la memoria: «Ma quando la smetterai di darci fastidio e te ne andrai?». Morirà in una casa di “riposo” fra le braccia di un’infermiera, invocando la mamma.

La seconda parola è proprio memoria. Se gli anziani la perdono, i giovani non ce l’hanno. Eppure, solo il “pensiero rammemorante” (M. Heidegger) può nutrire il presente non rivolto nostalgicamente verso un passato che non ritorna, ma radicato in valori ed esperienze che non si possono destinare all’oblio. Il futuro, invece, si alimenta di sogno. È l’apertura verso un ritorno che non è ripetizione, ma autentica novità, affidata alla creatività giovanile e alla fantasia, capace di generare nuove avventure.

In concreto, siamo chiamati ad accompagnare le esperienze educative in cui tanta generosità viene profusa (mi riferisco all’impegno professionale degli insegnanti e al suo scarso riconoscimento economico nel nostro Paese e al volontariato dei catechisti nelle nostre comunità, nonché alla sfida della didattica a distanza e del reinventarsi continuo). Né possiamo rimanere indifferenti di fronte alla solidarietà fra generazioni che vede i nonni attivi nel sostegno ai genitori e ai nipoti attraverso risorse economiche e soprattutto il dono del proprio tempo, che spesso consente ai nuclei familiari di andare avanti nonostante la crisi. Non possiamo tuttavia non preoccuparci profeticamente della rottura dell’alleanza generazionale allorché si è vissuto al di là delle proprie possibilità, assicurando a sé stessi un futuro pensionistico remunerativo e precoce e privando di sicurezza e futuro i giovani. In tal senso, il farci carico economico delle giovani generazioni e dei nuclei familiari nascenti assume il senso di restituzione. Né ci possiamo esimere dal sollecitare politiche adeguate perché le giovani menti restino qui e non fuggano altrove.

A tutto questo ci chiama la Giornata dei nonni, che ci auguriamo di poter vivere nell’abbraccio tra generazioni, per sigillarne la ritrovata alleanza.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 0,00 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 57,80 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
I LOVE ENGLISH JUNIOR
€ 69,00 € 49,90 - 28%