logo san paolo
domenica 05 luglio 2020
 
Il festival
 

Castiglione Cinema con Ambra Angiolini, Lillo e Greg e Terence Hill

28/06/2020  Sono loro gli ospiti più attesi per il Festival del Cinema che andrà in scena a Castiglione del Lago il 3 e 4 luglio. Un'edizione speciale, condizionata dall'emergenza sanitaria ma «nonostante le difficoltà» ha detto monsignor Davide Milani, presidente della Fondazione Ente dello spettacolo che la organizza «vogliamo rimettere al centro la possibilità di tornare a condividere l'esperienza collettiva della visione»

(In copertina, da sinistra in senso orario: Terence Hill; la rocca di Castiglione del Lago - foto di Karen Di Paola; Lillo e Greg; Ambra Angiolini - foto di Julian Hargreaves)

Sarà un’edizione assolutamente speciale, quella di Castiglione Cinema – RdC incontra, il festival organizzato dalla Fondazione Ente dello Spettacolo e dal Comune di Castiglione del Lago, che si terrà dal 3 al 4 luglio 2020. Strutturata in una forma inedita che tiene conto delle attuali circostanze, e avrà luogo nella cornice della Rocca del Leone, la splendida fortezza medievale che si innalza sulle sponde del Lago Trasimeno. Fortemente sostenuta dai promotori, la decisione di rinnovare anche quest’anno l’appuntamento con Castiglione Cinema – RdC incontra intende dare un segnale di ripartenza e speranza, proponendo una formula straordinaria che, in questa fase di grandi cambiamenti, pone la manifestazione tra le più innovative e pionieristiche nel panorama nazionale.

Castiglione Cinema 2020 sarà, infatti, tra i primi festival italiani a offrire alle persone l’opportunità di fruire di proiezioni dal vivo. Come ogni anno, attori e registi incontreranno il pubblico, introducendo e commentando i propri film insieme a importanti personalità del mondo culturale. A Terence Hill sarà consegnato il Premio Castiglione Cinema – RdC Incontra, realizzato dal gioielliere Giovanni Raspini. Da oltre mezzo secolo iconico protagonista del cinema e della televisione, Terence Hill (il cui vero nome è Mario Girotti) ha lavorato con grandi registi come Luchino Visconti, Carlo Lizzani e Damiano Damiani e ha conquistato il pubblico di tutto il mondo grazie agli indimenticabili film interpretati con lo storico partner, Bud Spencer. Una coppia amatissima, formata, come disse Ermanno Olmi (loro sincero ammiratore), da due “magnifici attori e amabilissimi galantuomini, indimenticabili eroi di tante fantastiche avventure, di giocosa ironia e sano divertimento”. Il successo sempre costante di classici come Lo chiamavano Trinità, I quattro dell’Ave Maria, Il mio nome è Nessuno, …altrimenti ci arrabbiamo! – per citarne solo alcuni – testimonia l’affetto degli spettatori di tutte le generazioni nei confronti di Terence Hill. Un apprezzamento coronato dagli ascolti trionfali di Don Matteo, l’intramontabile serie televisiva di Rai Uno che da venti anni fa entra nelle case degli italiani, e dal suo ultimo film per il grande schermo, il toccante Il mio nome è Thomas, che sarà proiettato nel corsodel festival.

L’attrice Ambra Angiolini, protagonista di un incontro ravvicinato con il pubblico, e il duo comico Lillo & Greg, con la proiezione del film D.N.A. – Decisamente non adatti saranno gli ospiti speciali di Castiglione Cinema – RdC incontra. Nel pomeriggio di venerdì 3 luglio, Ambra Angiolini, interprete tra le più apprezzate del cinema italiano, sarà la protagonista assoluta del talk “L’arte di cambiare rimanendo se stessi”. Un incontro con gli spettatori, moderato da Federico Pontiggia (critico della Rivista del Cinematografo), che avrà luogo nel Giardino della Rocca. Un momento imperdibile per conoscere meglio la magnetica attrice romana, che si racconterà a cuore aperto ripercorrendo le tappe fondamentali del suo percorso professionale, eclettico e mai banale. Ambra Angiolini si è distinta sul grande schermo alternando commedie e drammi, dimostrandosi sempre all’altezza dei ruoli che le hanno affidato registi come Ferzan Ozpetek, Emidio Greco, Michele Placido, Paolo Genovese, Alessio Maria Federici. Vincitrice di un David di Donatello per Saturno contro nel 2007, ha raccolto il plauso di critica e pubblico in film come Immaturi, Viva l’Italia, La verità, vi spiego, sull’amore, 7 minuti, Terapia di coppia per amanti.

Nel pomeriggio del 4 luglio Lillo & Greg dialogheranno con gli spettatori della Rocca medievale in “Manifesto per una fiera inadeguatezza”, talk moderato dai critici Valerio Sammarco (caporedattore della Rivista del Cinematografo) e Steve Della Casa (Hollywood Party su Radio 3). Un incontro, già dal titolo esplosivo, in cui, tra passato, presente e progetti futuri, si racconteranno senza filtri con quell’umorismo surreale che è cifra caratteristica della loro comicità. Inoltre, introdurranno la proiezione serale del primo film che hanno realizzato dietro la macchina da presa: D.N.A. – Decisamente Non Adatti, una divertentissima commedia in cui sono anche attori. Lillo & Greg interpretano due ex compagni di scuola elementare che decidono di scambiarsi i codici genetici, provocando effetti nefasti. Il pubblico di Castiglione sarà tra i primi in Italia a poter godere di una proiezione pubblica del film, uscito a fine aprile solo on demand a causa del lockdown, e avrà anche la possibilità di fare domande agli autori. Lillo & Greg formano il popolare duo da oltre vent’anni sulla cresta dell’onda grazie a spettacoli teatrali (come Il mistero dell’assassino misterioso), varietà televisivi (L’ottavo nano, Le iene, Stracult per citarne alcuni) e lungometraggi (tra questi, Colpi di fulmine e Natale col boss).

D.N.A. – Decisamente Non Adatti non è l’unica proiezione nel programma di Castiglione Cinema 2020 – RdC Incontra: nella serata di venerdì 3 luglio, Terence Hill introdurrà Il mio nome è Thomas, film del 2018 da lui stesso diretto e interpretato. A dialogare con l’attore e regista ci sarà Massimo Bernardini, giornalista (già responsabile della redazione spettacoli di Avvenire e critico musicale per il Radiocorriere Tv, Famiglia Cristiana, Il Sabato) e autore e conduttore del programma TV Talk, in onda dal 2005 su Rai 3. Ispirato a Lettere dal deserto di Carlo Carretto, Il mio nome è Thomas è la storia on the road di un uomo che, in sella alla sua Harley Davidson, viaggia solitario verso il deserto dell’Almeria. Tra atmosfere western e alti valori umani, il film segna il grande ritorno di Terence Hill sul grande schermo e si avvale della colonna sonora di Pino Donaggio.

Gli eventi di Castiglione Cinema 2020 saranno aperti alla presenza degli spettatori, che avranno la possibilità di ritrovare il piacere di confrontarsi dal vivo, riflettere insieme, condividere emozioni. Saranno seguite tutte le procedure previste dai protocolli sanitari, per garantire la totale sicurezza di coloro che parteciperanno. Ulteriori dettagli operativi saranno comunicati nei prossimi giorni. Inoltre, gli eventi saranno anche diffusi attraverso i siti web entespettacolo.org e cinematografo.it e i rispettivi social, Rai Radio 3, le emittenti televisive del Circuito CoralloSat. Un’occasione preziosa per raggiungere il pubblico di tutta Italia e far conoscere la bellezza di uno dei borghi medievali più suggestivi del nostro Paese, per tre giorni “capitale” del cinema italiano.

Matteo Burico, sindaco di Castiglione del Lago e monsignor Davide Milani, presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo
Matteo Burico, sindaco di Castiglione del Lago e monsignor Davide Milani, presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo

«Nonostante le difficoltà di questo momento storico, vogliamo rimettere al centro la possibilità di tornare a condividere l’esperienza collettiva della visione, offrendo agli spettatori l’occasione di riconquistare il piacere di stare insieme» dichiara Davide Milani, presidente della Fondazione Ente dello Spettacolo. «Allo stesso tempo, proponiamo la novità di un “festival digitale”, rendendo fruibili gli appuntamenti della manifestazione attraverso gli strumenti del web, della televisione e della radio. Facciamo tesoro di quanto abbiamo imparato in questi mesi e non lasciamo indietro nessuno: chi non sarà fisicamente nello splendido borgo di Castiglione potrà essere presente grazie alle nuove tecnologie. In questo modo possiamo portare ovunque la nostra splendida rassegna, avvicinando gli appassionanti di ogni parte d’Italia».

E di ripartenza della vita di comunità parla anche Matteo Burico, sindaco di Castiglione del Lago: «Sarà un periodo che metterà alla prova la nostra responsabilità e l’esperienza che abbiamo acquisito nella fase emergenziale: ora dobbiamo ripartire e lasciarci pian piano alle spalle questo incredibile pezzo di storia che abbiamo vissuto. La cultura sarà il vettore principale e strategico per far ripartire la nostra economia e per riappropriarci del tempo che ci è stato rubato. Abbiamo fortemente voluto Castiglione Cinema 2020 e ringraziamo per questo la Fondazione Ente dello Spettacolo e in particolar modo Davide Milani, per aver creduto nella possibilità di realizzare questa edizione e regalare a Castiglione del Lago un evento innovativo e di grande prestigio». Riconoscendo il carattere sperimentale e ricco di significati per il territorio, Burico lo tratteggia come il primo trampolino per la ripartenza. «Questo evento è una sfida importante per l’Amministrazione e per la nostra comunità che con grande consapevolezza ne ha saputo cogliere le opportunità e già vede un’edizione 2021di ancora maggior rilancio».

 

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%