logo san paolo
sabato 02 luglio 2022
 
Amore e sessualità
 

L’inutile giostra tra la moglie e l’amante

18/04/2016  Un lettore confida le proprie pene, vagheggiando la bigamia. I nostri esperti rovesciano la prospettiva. La gioia va donata, e non pretesa: "Che cosa hai fatto per rendere felice tua moglie, prima che nascesse la vostra bambina?"

Ho una moglie e un’amante. È troppo banale dire che non so quale scegliere. Ho provato a vivere con l’amante (rumena, bellissima) ma dopo qualche mese mi sono sentito insoddisfatto, anche se lei era calda, gioiosa, innamorata. Allora sono tornato dalla moglie e dalla mia bambina; tutt’e due toccavano il cielo con un dito. Ma questa moglie è un po’ rigida, con poca fantasia, anche se sempre bella ed elegante e con molte doti. Ma, di nuovo, non ero felice. Mi mancava l’altra. E così è ricominciata la “giostra” (espressione di mio suocero). Ma perché non posso vivere con tutte due?

DAMIANO

Caro signor-quasi-onnipotente, con le donne ai tuoi piedi, per tua sfortuna, perché mai scrivi a Famiglia Cristiana? Tu sei troppo intelligente per non sapere che non condividiamo una possibile e fantasiosa bigamia! Forse stai cercando qualcosa, stai cercando il sentiero per il paese della felicità. Bene, non possiamo che dirti che lo stai cercando a rovescio. Perché sei tornato con tua moglie? Per cercare, come dici, di essere felice. E perché te ne sei andato e hai ripreso la tua amante? Di nuovo, per essere felice. Sbagliato.
Forse a te bambino hanno detto che tutto è dovuto, che la felicità ti deve calare dall’alto senza nessuno sforzo. E il piccolo Damiano è ancora lì, a cercare la botte piena, senza aver fatto alcuno sforzo per metterci dentro il vino. Siamo chiari e perfino un po’ perentori: se hai sposato tua moglie solo per essere felice, stai andando in direzione opposta al paese della felicità! E, di nuovo, se chiedi all’amante l’incantesimo di farti felice, anche lei non può portarti nel paese che tu cerchi. Occorre cambiare direzione, caro bambino “potente e iperprotetto”. Ti sei mai detto che è compito tuo far felice la persona che ami? Che cosa hai fatto per rendere felice tua moglie, prima che nascesse la vostra bambina? Beh, Damiano, il paese dalla felicità è un paese misterioso: dove non puoi raccogliere ciò che cresce spontaneamente (come ci illude tanto romanticismo senza i piedi per terra). È un paese sorprendente, dove uno raccoglie solo ciò che ha seminato: se tu hai seminato semi di felicità gratuita, allora finisce la “giostra”, come dice quel simpatico di tuo suocero. E il bambino potente si arrende: alla felicità donata!

Tag:
I vostri commenti
32

Stai visualizzando  dei 32 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo