logo san paolo
martedì 16 agosto 2022
 
 

Andrea Bocelli, cantare la vita

09/06/2010  Il grande tenore terrà un concerto di musica sacra sotto le volte del Duomo di Milano in favore dei bimbi di Haiti. Un nostro video esclusivo.

Andrea Bocelli e la vita. La canterà con la sua voce celestiale a settembre sotto le volte del Duomo di Milano, in un concerto di musica sacra a favore della Fondazione "Rava", di cui è da tempo al fianco. Bocelli annuncia in un video in esclusiva per Famiglia Cristiana quello che sarà un vero e proprio evento mondiale. Il programma dell'evento, che si inserisce nel ciclo programmato dalla Veneranda Fabbrica del Duomo, è ricchissimo, prevede arie di Haendel, Mozart, Verdi, Wagner, Mascagni, Gounod, Rossini, Bizet. Tra i brani l'Ave Maria di Schubert, il Panis Angelicus di Franck, i "Mille cherubini in coro" di Schubert. Media Partner dell'evento è Famiglia Cristiana.

    Nel video Bocelli è accanto al suo amico padre Richard Frechette, il prete chirurgo anima di Haiti. E proprio in un altro video cliccatissimo sul Web, dedicato al missionario il grande tenore nato con una forma di glaucoma congenito che lo ha reso quasi cieco ha raccontato la storia della sua nascita, commuovendo il mondo. I medici avevano consigliato sua madre di abortire.

"Ma la giovane e coraggiosa sposa decise di non interrompere la gravidanza e il bambino nacque. Sarò di parte ma posso dirvi che è stata la scelta giusta e spero che questo possa incoraggiare altre madri che magari si trovano in momenti di vita complicati ma vogliono salvare la vita dei loro bambini". Il video è su Youtube. Bocelli lo aveva registrato nel dicembre del 2008 per l'inaugurazionedi un centro di riabilitazione per bambini affetti da disabilità di Haiti, costruito dalla Fondazione "Francesca Rava- Nph Italia Onlus" di cui è presidente Maria Vittoria Rava. Il tenore aveva tenuto ad Ancona un concerto il cui ricavato è stato devoluto per la realizzazione del progetto, che oggi infatti è realtà ed è sopravvissuto al terremoto. Il centro di riabilitazione fa parte dell'ospedale Saint Damien di Port au Prince, la grande struttura sanitaria dell'organizzazione Nph, di cui è direttore padre Richard Frechette. "Era anche un modo per incoraggiare le madri che si trovavano in situazioni simili a quella in cui si è trovata mia madre a non arrendersi", ha spiegato Bocelli.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo