logo san paolo
sabato 23 ottobre 2021
 
Angelus
 

Rintocchi di pace in piazza San Pietro

01/01/2015  Collegati con la grande campana di Rovereto, ricavata dal piombo dei cannoni dei Paesi coinvolti nel primo conflitto mondiale, in piazza San Pietro il Papa dà il suo augurio per un nuovo anno senza guerre.

In piazza san Pietro arrivano giovani e adulti che hanno partceipato alla marcia della pace organizzata da Sant'Egidio in ideale continuità con quella nazionale di Vicenza. Ci sono i cartelli che invocano la pace in Siria, in Israele, in Nigeria... I palloncini blu volano nel cielo e il Papa si affaccia alla finestra augurando, «nel clima gioioso e anche freddo» che contraddistingue Roma in questi giorni, il suo «buon anno». All'Angelus il Papa ricorda con le parole dell’apostolo Paolo che «Dio mandò il suo Figlio, nato da donna». Quel «nato da donna», sottolinea il Papa, «dice in maniera essenziale e per questo ancora più forte la vera umanità del Figlio di Dio. Come afferma un Padre della Chiesa, sant’Atanasio: "Il nostro Salvatore fu veramente uomo e da ciò venne la salvezza di tutta l’umanità", Ma san Paolo aggiunge anche: "nato sotto la legge". Con questa espressione sottolinea che Cristo ha assunto la condizione umana liberandola dalla chiusa mentalità legalistica. La legge infatti, privata della grazia, diventa un giogo insopportabile, e invece di farci bene ci fa male».
Il Papa chiede di ricordarsi del proprio battesimo, con un compito da fare a casa: cercare il giorno del proprio battesimo, un giorno di festa, magari facendosi aiutare dai genitori, dai padrini e madrine. Ricordare il giorno in cui, con il battesimo, siamo stati liberati. «Ecco allora il fine per cui Dio manda il suo Figlio sulla terra a farsi uomo: una finalità di liberazione, anzi di rigenerazione. Di liberazione "per riscattare coloro che erano sottola legge"; e il riscatto avvenne con la morte di Cristo sulla croce. Ma soprattutto di rigenerazione: "perché ricevessimo l’adozione a figli"».
Nella Giornata mondiale della pace il Papa prende spunto dai cartelli che vede in piazza: «Leggo lì: "la pace è sempre possibile", è sempre possibile. E di là leggo: "la preghiera alla radice della pace". La pace è sempre possibile e la preghiera fa germogliare la pace. Ci sono le scuole di pace, andiamo avanti con questa educazione». E poi ricorda il tema di quest'anno:  “Non più schiavi, mafratelli”: ecco il Messaggio di questa Giornata. Un messaggio che ci coinvolge tutti. Tutti siamo chiamati a combattere ogni forma di schiavitù e a costruire fraternità. Tutti, ciascuno secondo la propria responsabilità». E affida le preghiere per la pace a Maria facendo ripetere per tre volte a tutta la piazza «Maria Santa Madre di Dio».
E alla fine dell'Angelus, in piazza San Pietro, risuonano i rintocchi della campana di Rovereto. Collegati, con il Trenitno, infatti, si ricorda la prima guerra mondiale con il suono della campana Maria dolens realizzata con il piombo dei cannoni di tutti i Paesi coinvolti nel conflitto e benedetta da Paolo VI.

I vostri commenti
1
scrivi

Stai visualizzando  dei 1 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo
    Collection precedente Collection successiva
    FAMIGLIA CRISTIANA
    € 104,00 € 0,00 - 11%
    CREDERE
    € 88,40 € 57,80 - 35%
    MARIA CON TE
    € 52,00 € 39,90 - 23%
    CUCITO CREATIVO
    € 64,90 € 43,80 - 33%
    FELTRO CREATIVO
    € 23,60 € 18,00 - 24%
    AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
    € 46,80 € 38,90 - 17%
    IL GIORNALINO
    € 117,30 € 91,90 - 22%
    BENESSERE
    € 34,80 € 29,90 - 14%
    JESUS
    € 70,80 € 60,80 - 14%
    GBABY
    € 34,80 € 28,80 - 17%
    I LOVE ENGLISH JUNIOR
    € 69,00 € 49,90 - 28%