Contribuisci a mantenere questo sito gratuito

Riusciamo a fornire informazione gratuita grazie alla pubblicità erogata dai nostri partner.
Accettando i consensi richiesti permetti ad i nostri partner di creare un'esperienza personalizzata ed offrirti un miglior servizio.
Avrai comunque la possibilità di revocare il consenso in qualunque momento.

Selezionando 'Accetta tutto', vedrai più spesso annunci su argomenti che ti interessano.
Selezionando 'Accetta solo cookie necessari', vedrai annunci generici non necessariamente attinenti ai tuoi interessi.

logo san paolo
giovedì 25 luglio 2024
 
Angelus
 

«Nessuna condanna a morte sia eseguita nell'Anno della Misericordia»

21/02/2016  Il Papa all'Angelus ricorda il convegno che si apre domani contro la pena di morte ed esorta gli Stati all'abolizione delle sentenze capitali. Infine aggiunge: "Chiedo un gesto coraggioso, che nessuna condanna sia eseguita nell'anno della Misericordia". Intanto in piazza poveri e senza dimora distribuiscono la misericordina.

La Madonna di Guadalupe, «“baricentro” spirituale del mio pellegrinaggio», è anche al centro dell'Angelus di questa domenica, seconda di Quaresima. Papa Francesco parla del suo viaggio in Messico e dell'incontro, a Cuba, con il patriarca Kirill. Soprattutto ricorda quei venti minuti di silenzio davanti all'immagine della Vergine e spiega: «Rimanere in silenzio davanti all’immagine della Madre era ciò che prima di tutto mi proponevo. E ringrazio Dio che me lo ha concesso. Ho contemplato, e mi sono lasciato guardare da Colei che porta impressi nei suoi occhi gli sguardi di tutti i suoi figli, e raccoglie i dolori per le violenze, i rapimenti, le uccisioni, i soprusi a danno di tanta povera gente, di tante donne. Guadalupe è il Santuario mariano più frequentato al mondo. Da tutta l’America vanno a pregare là dove la Virgen Morenita si mostrò all’indio san Juan Diego, dando inizio all’evangelizzazione del continente e alla sua nuova civiltà, frutto dell’incontro tra diverse culture».

Al termine, prima di invitare i volontari, tra i quali anche poveri, senzatetto, profughi, a distribuire 40 mila scatole di misericordina, ricorda il convegno organizzato dalla comunità di Sant'Egidio contro la pena di morte: «Anche il criminale mantiene l'inviolabile diritto alla vita, dono di Dio» e fa appello «affinché si giunga a un consenso internazionale per l'abolizione della pena di morte». Agli Stati il Papa propone «un gesto coraggioso» e cioè che «nessuna condanna venga eseguita in questo Anno Santo della Misericordia».

E chiama tutti i cristiani a impegnarsi «non solo per l'abolizione della pena di morte, ma anche al fine di migliorare le condizioni carcerarie, nel rispetto della dignità umana delle persone private della libertà».

I vostri commenti
21

Stai visualizzando  dei 21 commenti

    Vedi altri 20 commenti
    Policy sulla pubblicazione dei commenti
    I commenti del sito di Famiglia Cristiana sono premoderati. E non saranno pubblicati qualora:

    • - contengano contenuti ingiuriosi, calunniosi, pornografici verso le persone di cui si parla
    • - siano discriminatori o incitino alla violenza in termini razziali, di genere, di religione, di disabilità
    • - contengano offese all’autore di un articolo o alla testata in generale
    • - la firma sia palesemente una appropriazione di identità altrui (personaggi famosi o di Chiesa)
    • - quando sia offensivo o irrispettoso di un altro lettore o di un suo commento

    Ogni commento lascia la responsabilità individuale in capo a chi lo ha esteso. L’editore si riserva il diritto di cancellare i messaggi che, anche in seguito a una prima pubblicazione, appaiano  - a suo insindacabile giudizio - inaccettabili per la linea editoriale del sito o lesivi della dignità delle persone.
     
     
    Pubblicità
    Edicola San Paolo