logo san paolo
venerdì 03 dicembre 2021
 
 

Sale della terra, Vangelo vivo

09/02/2014  I cristiani sono chiamati a difendere il mondo dalla corruzione, a essere Vangelo vivo, a dare sapore all'esistenza, dice il Papa all'angelus

Il Papa esorta i cristiani a essere luce nel mondo, sale, Vangelo Vivo. «Volete essere lampada spenta o accesa?», chiede più volte papa Francesco alla folla rinita in piazza San Pietro per l'Aggelus. «Tutti noi battezzati, noi cristiani,  siamo discepoli missionari e siamo chiamati a diventare nel mondo un vangelo vivente: con una vita santa daremo “sapore” ai diversi ambienti e li difenderemo dalla corruzione, come fa il sale; e porteremo la luce di Cristo con la testimonianza di una carità genuina. Ma se i cristiani perdono sapore e si spengono, la loro presenza perde di efficacia».
Insiste sul dono che ci è stato fatto, il dono della luce che noi cristiani dobbiamo portare agli altri. Ma ricorda anche che il prossimo 11 febbraio sarà la giornata del malato e che ogni persona ha una sua dignità a prescindere dalle sue capacità fisiche. Non dimentica neppure i giochi olimpici di Sochi augurandosi che siano «una festa di sport e amicizia», ma ha a cuore soprattutto le situazioni di difficoltà. «Sono vicino a quanti soffrono per le calamità naturali, anche qui a Roma», dice il Papa prima di riprendere a chiedere alla piazza di essere lampade accese. «Ricordiamo vogliamo essere lampade accese». E poi, come al solito, il suo «buona domenica e buon pranzo» prima ch ei fedeli si disperdanolungo le vie limitrofe a piazza San Pietro.

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo