logo san paolo
giovedì 18 agosto 2022
 
Superare le barriere giocando
 

Arrivano i Lego in braille, per far imparare l'alfabeto ai bimbi non vedenti

20/08/2020  Saranno a breve lanciati in sette paesi. I bottoni che permettono ai mattoncini di incastrarsi gli uni sugli altri riportano le sagome delle lettere e dei numeri in braille, ma anche i simboli scritti in modo così da favorire l'interazione tra i bambini ipovedenti con tutti gli altri

Se Italia occorre aspettare sino alla primavera del 2021, a breve arriveranno in Brasile, Danimarca, Francia, Germania, Norvegia, Regno Unito e Stati Uniti i LEGO® Braille Bricks  destinati ai bambini non vedenti. I LEGO Braille Bricks introducono un approccio completamente nuovo, divertente e coinvolgente per aiutare i bambini non vedenti a sviluppare una vasta gamma di abilità tattili e a imparare il sistema Braille. I mattoncini mantengono la loro forma iconica, ma a differenza di un normale mattoncino LEGO, gli stud (bottoni) nella parte superiore sono disposti in modo da corrispondere alle singole lettere e numeri dell’alfabeto Braille, rimanendo comunque completamente compatibili con il gioco LEGO System. Ogni mattoncino mostra la versione stampata della lettera, il numero o il simbolo, permettendo così di essere utilizzati contemporaneamente e in modo collaborativo da coetanei ipovedenti, compagni di classe o anche dagli stessi insegnanti, per giocare e imparare insieme mettendo tutti in una condizione di parità.
“Con i mattoncini Braille, LEGO Foundation ha creato per i bambini non vedenti un modo totalmente nuovo e coinvolgente per imparare a leggere e scrivere,” afferma David Clarke, Director of Services at the Royal National Institute of Blind People, che ha lavorato con LEGO Foundation per sviluppare e testare i mattoncini nel Regno Unito. “Il Braille è uno strumento importante, in particolare per i giovani con problemi alla vista. Questa ingegnosa novità apre un mondo tutto nuovo di apprendimento ludico che insegna ai bambini il Braille, coinvolgendo anche i loro compagni di classe in modo divertente e interattivo.”
Il kit LEGO Braille Bricks si basa su un concetto pedagogico semplice: imparare attraverso il gioco, Tutti i materiali pedagogici sono disponibili su www.LEGObraillebricks.com, un sito web dedicato che offre spunti per le attività pre-braille e braille promuovendo il divertimento come chiave per imparare. LEGO Foundation intende anche collaborare con gli  attraverso anche un gruppo Facebook, LEGO Braille Bricks Community – dove gli insegnanti potranno incontrarsi per condividere i migliori esercizi, le idee creative e le esperienze ludiche con LEGO Braille Bricks. Gli studenti con disabilità visive potranno così giocare e imparare insieme ai loro coetanei vedenti. 

Man mano che i kit di mattoncini LEGO Braille Bricks saranno lanciati in ogni paese, verranno distribuiti gratuitamente insieme alle Istituzioni, a scuole selezionate e servizi per l’educazione dei bambini con problemi visivi. LEGO Foundation collaborerà con Partner Ufficiali in ogni Paese per gestire l’assegnazione dei kit e la formazione dei docenti presentato su www.LEGObraillebricks.com.

Ogni kit conterrà oltre 300 LEGO Braille Bricks che comprendono l’intero alfabeto della lingua scelta, i numeri da 0-9, i simboli matematici e i segni di punteggiatura. I kit saranno disponibili nei cinque colori LEGO e comprenderanno anche tre basi e un separatore di mattoncini.

In collaborazione tra le associazioni per non vedenti di Danimarca, Brasile, Regno Unito, Norvegia, Germania, Francia e Stati Uniti, sono stati effettuati dei test in due fasi nel corso di quasi due anni. La prima parte dei mattoncini LEGO Braille è ora in fase di lancio in questi stessi Paesi e sarà lanciata in altri 13 Paesi all’inizio del 2021, tra cui Australia, Austria, Belgio, Canada, Finlandia, Irlanda, Italia, Nuova Zelanda, Portogallo, Spagna, Svezia, Svizzera e Paesi Bassi. 

 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo