logo san paolo
venerdì 10 aprile 2020
 
Volontariato e coronaviurs
 

Asti, spesa e farmaci a casa: la pastorale giovanile al lavoro

25/03/2020 

Spesa e farmaci a domicilio per gli anziani, pacchi alimentari per le persone più fragili. L’emergenza coronavirus ha fatto scattare, in tanti ragazzi, il desiderio di rendersi utili con gesti di solidarietà semplici quanto preziosi. Ad Asti l’Ufficio diocesano di Pastorale Giovanile ha rivolto una chiamata ai giovani maggiorenni, proponendo loro di dare una mano a chi, in questi giorni difficili, è più solo e più esposto a rischi. I giovani hanno risposto. In massa, con una disponibilità che ha sorpreso tutti. Nel giro di pochi giorni, grazie anche al tamtam sui social, sono arrivate oltre 130 adesioni.

La proposta, nata da un’idea del vescovo di Asti, monsignor Marco Prastaro, si fonda su una stretta collaborazione tra la Chiesa e l’Assessorato alle Politiche Sociali del Comune. Questa sinergia ha permesso di dar vita, in poco tempo, a un servizio funzionale e ben organizzato. Attraverso un numero di telefono (0141.399084) messo a disposizione dalla Città tramite la Banca del Dono, le persone anziane o disabili possono indicare una lista di prodotti di cui hanno bisogno. Ricevuta la segnalazione, l’Ufficio di Pastorale Giovanile cerca un giovane nelle vicinanze, che si attiva per fare gli acquisti e la consegna. Tutto avviene nell’assoluto rispetto delle norme di sicurezza. I ragazzi infatti indossano guanti e mascherina (messi a disposizione dal Comune) e una pettorina di riconoscimento. La spesa viene lasciata sullo zerbino di casa, così da evitare occasioni di contatto e di potenziale contagio. Sperimentato a partire dall’11 marzo, il servizio sta dando ottimi risultati, tanto che le richieste da parte delle persone anziane sono in aumento.

«Ma la più grande sorpresa è stata la risposta dei ragazzi» racconta don Rodrigo Limeira (sacerdote brasiliano, in Italia da oltre 15 anni) responsabile della pastorale giovanile per la diocesi di Asti. «Vista la straordinaria disponibilità, abbiamo potuto ampliare il raggio d’azione rispetto all’idea iniziale. Oltre alla spesa al supermercato, ora i nostri giovani consegnano anche medicinali ritirati nelle farmacie. E alcuni di loro portano a casa delle persone più fragili i pacchi alimentari preparati dalla Suore della Pietà che gestiscono la mensa cittadina».

L’emergenza coronavirus ha un po’ stravolto le vite di tutti, giovani compresi. I corsi universitari sono sospesi: si studia da casa. Anche chi lavora ha dovuto rivedere i propri ritmi. «E’ bello che in questa circostanza, rendendosi conto di avere più tempo a disposizione, i ragazzi si siano messi in gioco, occupandosi anche di servizi che normalmente vengono svolti da volontari più anziani» dice ancora don Limeira. «L’auspicio è che questa collaborazioni lasci dei frutti, anche quando sarà passata la fase più critica dell’emergenza».

Del piccolo esercito in pettorina fosforescente, impegnato nella consegna di borse e pacchi, fa parte Chiara Albergucci, 25 anni, maestra elementare di sostegno, legata all’esperienza dell’oratorio fin da quando era bambina. «In questi giorni penso spesso al lavoro dei medici e degli infermieri» ci dice. «Io non posso fare molto se non restare a casa, però, nel mio piccolo, posso almeno evitare che altre persone si mettano in pericolo per ragioni di primaria necessità come fare la spesa o andare in farmacia. E magari scoprire che posso dare una mano a chi abita a un passo da me».

 

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%