logo san paolo
sabato 28 maggio 2022
 
 

Bagnasco: la politica ascolti la piazza

18/12/2013 

 Non è stata una manifestazione oceanica. Il movimento dei Forconi guidato da Danilo Calvani, ha portato in piazza del Popolo tremila manifestanti. Quasi quanti gli uomini delle forze dell’ordine mobilitati: circa duemila. Ma la protesta dei Forconi, questa jacquerie postmoderna che si è abbattuta sul Paese, non va sottovalutata. Lo ha detto anche il cardinale Angelo Bagnasco, presidente della Cei e arcivescovo di Genova: "Soprattutto le istituzioni politiche devono ascoltare questo grido di dolore, questo disagio che è reale nella società".
Il cardinale ha poi aggiunto: "Dall'altra parte deve esserci uno spirito costruttivo per potere non solo esprimere i disagi della protesta civile, ma anche delle proposte, delle indicazioni praticabili". La condanna della violenza rimane la stessa. "Soltanto nell'incontro - ha concluso Bagnasco - che si fa nell'onestà e nell'intelligenza, nell'ascolto reciproco, si può arrivare a qualcosa di migliore" . Il movimento non si ferma. Il leader siciliano Mariano Ferro ha già fatto sapere che l'obiettivo è dare vita a un presidio permanente, in qualche piazza, a oltranza: "Passeremo a Roma il Natale e, temo, anche il Capodanno".

Multimedia
L'alba di Torino prima della guerriglia
Correlati
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo