logo san paolo
domenica 05 luglio 2020
 
La tragedia
 

Gemelli uccisi, il parroco: «Non giudichiamo ma facciamoci carico del dolore di questa famiglia»

28/06/2020  Mario Bressi, l’uomo che in Valsassina ha ucciso i suoi figli gemelli di 12 anni prima di suicidarsi, abitava a Gessate. Don Matteo Galli: «Ora sono tutti e tre nelle mani di Dio. Ho un nodo alla gola davanti a un male tanto grande»

Il parroco di Gessate, don Matteo Galli (Ansa)
Il parroco di Gessate, don Matteo Galli (Ansa)

A Gessate, paese di ottomila anime alle porte di Milano, oggi è la festa patronale. Ma da festeggiare c’è poco. Mario Bressi, 45 anni, l’uomo che sabato ha ucciso i suoi figli gemelli Diego ed Elena, 12 anni, nella loro casa di villeggiatura di Margno, in Valsassina, e poi s’è ucciso, era di Gessate. Davanti alla casa dove i bambini abitavano con la madre, Daniela Fumagalli, qualcuno ha messo dei fiori.

«Mi ha lasciato senza parole la notizia della morte di Elena, Diego e del loro papà Mario; ancor di più il venire a conoscenza di come essa è avvenuta», dice don Matteo Galli, responsabile della Comunità Pastorale della Divina Misericordia, «avevo appena terminato di celebrare un matrimonio pieno di gioia e mi ha preso un nodo alla gola davanti a un male e a un dolore tanto grandi. Poi ho pensato che se il male e il non senso sono tanto profondi e sconcertano, è proprio nella tenebra più buia che la luce risplende ed esprime la sua forza, quindi è più grande, anzi è sconfinato il cuore di Dio nelle cui mani ora sono tutti e tre e anche chi li ama tanto, soprattutto mamma Daniela e i loro cari».

«L’amore del Signore», prosegue il sacerdote, «ci invita non a spiegare il male fatto o ricevuto, piuttosto a ripartire da questo dolore per uno sguardo nuovo e passi nuovi. Io non saprei spiegare nulla, ma sicuramente il Padre buono vede tutto e vuole condurci anche attraverso tanto sconcerto e sofferenza». Da parroco, l’invito alla comunità di Gessate a«stringersi con la preghiera e l’affetto accanto a questa famiglia così ferita e provata; sicuramente il cuore buono delle persone e la fede ci aiuteranno anche ora a non farci giudici di nessuno ma a farci carico del dolore altrui».

Elena e Diego, 12 anni
Elena e Diego, 12 anni

A Margno una veglia di preghiera per i due gemelli

Anche la piccola comunità di Margno è sotto shock. Bressi ha ucciso in casa i due figlioletti e poi s’è suicidato gettandosi dal Ponte della Vittoria di Cremeno. «Non vedrai più i tuoi figli», l’ultimo messaggio inviato alla moglie ad annunciare l’orrore compiuto. I due erano in fase di separazione.

I piccoli Diego ed Elena saranno ricordati nella veglia che la parrocchia di Margno ha deciso di organizzare mercoledì prossimo, quando dal paese ci si muoverà verso la chiesetta della località di Bagnala, dedicata a Santa Caterina, per un momento di preghiera e di riflessione. Non sarà una vera processione, precisa don Bruno Maggioni, perché le norme sulla pandemia non lo permettono: «È un cammino sparso, ognuno partirà in maniera autonoma per raggiungere la chiesetta nel bosco, dove alle 20.30 celebreremo messa che ricorderà il sangue innocente versato».

I vostri commenti
0
scrivi
 
 
Pubblicità
Edicola San Paolo
Collection precedente Collection successiva
FAMIGLIA CRISTIANA
€ 104,00 € 92,90 - 11%
CREDERE
€ 88,40 € 0,00 - 35%
MARIA CON TE
€ 52,00 € 39,90 - 23%
CUCITO CREATIVO
€ 64,90 € 43,80 - 33%
FELTRO CREATIVO
€ 23,60 € 18,00 - 24%
AMEN, LA PAROLA CHE SALVA
€ 46,80 € 38,90 - 17%
IL GIORNALINO
€ 117,30 € 91,90 - 22%
BENESSERE
€ 34,80 € 29,90 - 14%
JESUS
€ 70,80 € 60,80 - 14%
GBABY
€ 34,80 € 28,80 - 17%
GBABY
€ 69,60 € 49,80 - 28%